A Ferrara c’è il Carnevale Rinascimentale al seguito di Elena d’Aragona

Dame, nobiluomini e cavalieri in arrivo dalla corte di Ercole I d’Este al seguito di Eleonora d’Aragona. E tutt’intorno la Ferrara di oggi a far festa con loro, alla maniera del ‘400.

Anche quest’anno la città estense vivrà il momento clou del suo Carnevale Rinascimentale: con il corteo storico animato dai figuranti del Palio di Ferrara che nel pomeriggio di sabato 25 febbraio percorrerà le vie e le piazze del centro cittadino.

Ad aprire la sfilata ci sarà proprio Eleonora, la prima duchessa di Ferrara, giunta in sposa al duca Ercole nel 1473, e oggi celebrata come madrina di questa edizione del Carnevale che animerà la città dal 23 al 26 febbraio prossimi.

Quattro giornate ricche di appuntamenti per tutte le età, fra spettacoli, conferenze, concerti, banchetti, balli in maschera, laboratori per bambini e tanti altri appuntamenti, in gran parte gratuiti tra le sale degli antichi palazzi di corte e le vie del centro storico. Ad aprire il calendario la presentazione del libro di Gina Nalini Montanari, il 16 febbraio in Pinacoteca a Ferrara, che svela come la corte estense si divertisse durante i carnevali rinascimentali a Ferrara.

Tra le novità della sesta edizione che avrà per tema ‘il sole, la luna ed i pianeti’ il Villaggio di Carnevale in Piazza Trento Trieste con prodotti carnevaleschi. Il week end degli eventi partirà giovedì 23 febbraio alle 17 con l’omaggio floreale del Garden Club Ferrara. Il 24 febbraio alla Sala Boldini appuntamento con lo spettacolo ‘Combattimento di Tancredi e Clorinda’ tratto dalla Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso, interpretato dagli attori detenuti del Laboratorio Teatrale della carcere di Ferrara.

Nella giornata clou, sabato 25 febbraio, il corteo storico partirà alle 16 da Palazzo Schifanoia ed arriverà in Piazza Municipale dove la duchessa sarà omaggiata da uno spettacolo di teatro di strada.

Promossa dall’Amministrazione Comunale, l’edizione 2017 del Carnevale è coordinata per la prima volta dal Consorzio Visit Ferrara, in collaborazione con l’Ente Palio, con il patrocinio della Camera di Commercio, dell’Università di Ferrara, del MiBact Polo museale Emilia Romagna e dell’Associazione Beni Italiani Patrimonio dell’Unesco e con la partecipazione di numerosi partner istituzionali e associazioni culturali.

Il carnevale rinascimentale partito in sordina sta crescendo nei numeri hanno spiegato gli organizzatori. Lo testimoniano le prime cento prenotazioni già raccolte online nel sito di Visit Ferrara. Turisti italiani e stranieri che scelgono Ferrara in un pacchetto ad hoc con i carnevali di Venezia e Cento con l’obbiettivo di attrarre in città, anche in questo periodo dell’anno, visitatori amanti della cultura, della storia e dell’enogastronomia, per far proseguire i trend turistici positivi registrati a Ferrara nell’ultimo anno

Il calendario del Carnevale è stato presentato in conferenza stampa dagli assessori comunali Massimo Maisto, Aldo Modonesi e Roberto Serra, assieme al presidente del Consorzio Visit Ferrara Matteo Ludergnani, al presidente dell’Ente Palio Stefano Di Brindisi e ai rappresentanti delle istituzioni e associazioni coinvolte nell’iniziativa.

 

 

http://www.carnevalerinascimentale.eu

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
133 queries in 1,118 seconds.