Agricoltura: Cia lancia l'”allarme cereali”

calderoni

Stefano Calderoni, presidente Cia Ferrara

Prezzi dei cereali in caduta libera. L’associazione di agricoltori Cia lancia l’allarme.

Quotazioni di mercato per il frumento duro e tenero ancora più basse rispetto al 2015, che avrebbero così raggiunto il punto più basso degli ultimi anni. Si preannuncia un 2016 amaro per gli agricoltori che hanno piantato i cereali, con i prezzi che sarebbero al minimo storico.

Lo sostiene la Cia Ferrara che a breve lancerà un’iniziativa nelle piazze. Cia fa il punto sull’andamento della campagna cerealicola: la stangata, così la definisce l’associazione, sarebbe, in media, dai 2 ai 4 euro in meno al quintale rispetto al 2015.

Circa 18/20 euro/quintale pagati per il duro – il prezzo medio del 2015 era di 24 euro/quintale – e 15/16 euro/quintale per il tenero a fronte di una media dell’anno scorso di 17 euro/quintale. Un ribasso del mercato dei cereali ritenuto grave dalla Cia, che attraverso il presidente provinciale Stefano Calderoni, promette nelle prossime settimane l’iniziativa “Grano amaro” per far sapere anche ai ferraresi il divario tra prezzo del frumento e pane e pasta, il quale non sarebbe mai stato così grande.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
134 queries in 1,206 seconds.