Aldro, la petizione contro gli agenti

Il Comitato “Verità per Aldro”, e la famiglia di Federico Aldrovandi, il ragazzo ucciso a Ferrara il 25 settembre 2005, hanno diffuso oggi una petizione in cui si chiede l’espulsione dalla Polizia dei quattro agenti riconosciuti responsabili – con sentenza definitiva – della morte di Federico.

La petizione si spinge anche oltre: chiede infatti che le persone condannate per pene definitive anche se inferiori a 4 anni, siano automaticamente allontanate dalle forze dell’ordine in via definitiva. Va sottolineato che i quattro agenti riconosciuti colpevoli della morte di Federico hanno subito una condanna, per eccesso colposo, a 3 anni e sei mesi. La petizione, infine, chiede che venga riconosciuto ance in Italia il reato di tortura.

La petizione riporta le firme di personalità della cultura, del giornalismo e della politica: da don Andrea Gallo allo scrittore Erri de Luca; dal vignettista Vauro agli scrittori del gruppo Wu Ming; l’attore Valerio Mastrandrea, l’ex ministro Paolo Ferrero leader di rifondazione comunista. Tra i firmatari anche la presidente della provincia di Ferrara Zappaterra, il segretario della CGIL Guietti.

2 Commenti

  1. una vergogna, la vera tortura è questo accanimento

  2. Cinzia Salomoni says:

    Le persone indegne per fatti e parole vanno licenziate. Subito.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 4,440 seconds.