Alla Notte Rosa con il machete

Image 0080

La Notte Rosa che ha preso il via ieri sul litorale emiliano romagnolo e comacchiese ma non è stata una serata di solo divertimento ma anche di controlli da parte dei carabinieri che sui lidi hanno arrestato e denunciato 3 persone.

Un arresto e due denunce. Questo il bilancio dei carabinieri che venerdì sera hanno organizzato una serie di controlli sulle strade in occasione della Notte Rosa. I militari, grazie al fiuto di due labrador cinofili, hanno arrestato uno studente 18enne della provincia di Padova per detenzione e spaccio di stupefacenti.

IMG-20150703-WA0024Il giovane aveva nella sua auto 11 grammi di droga conosciuta come ‘speed’, ovvero anfetamine sintetiche e psicostimolanti. I militari hanno denunciato anche due uomini di origine romena con precedenti con la giustizia, di 51 e 47 anni, per possesso ingiustificato di chiavi alterate e oggetti atti ad offendere e ricettazione. Nell’auto avevano due machete, coltelli a serramanico, piedi di porco e 15 chili di rame lavorato.

Trovate anche due persone che guidavano in stato di ebbrezza: una signora di 49 anni e un 26enne. La donna avrebbe raggiunto il livello alcolemico di 2,34 grammi/litro. Questo il risultato dei controlli intensi effettuati da parte dei 40 carabinieri in occasione della “Notte Rosa” ai lidi comacchiesi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
134 queries in 1,389 seconds.