Alla ricerca del maiale thailandese “vagante”

maiale_pp

E’ dallo scorso novembre che fa parlare si sé. All’epoca, finito in un canale pieno d’acqua e melma perché impaurito da un gruppo di ragazzini che lo inseguivano, era stato tratto in salvo dai vigili del fuoco e dai volontari dell’associazione animalista Lida.

Si tratta di un maiale thailandese, una scrofa, che da allora vaga nelle campagne tra O.Monacale, Traghetto e San Nicolò, creando non pochi danni alle colture agricole. Con lei c’erano i suoi due “porcellini”, che però ora non si trovano più. Non se ne conoscono le ragioni: forse preda di un altro animale o vittime del maltempo. Di certo c’è che non sono più insieme alla mamma, sono scomparsi senza lasciare tracce di sé.

Al di là di tutto ciò comunque c’è che, anche per evitare pericoli alla circolazione (il maiale infatti attraversa incautamente le strade), il sindaco di Argenta Antonio Fiorentini, ha emesso un’ordinanza per la cattura e l’affidamento di questo esemplare di suino domestico, che si troverebbe nei paraggi di un fienile. In caricati dell’operazione la Lida ed il servizio veterinario dell’Ausl. Una operazione comunque che si è rivelata difficile perché, per acchiappare il maiale, del peso di oltre un quintale, serve una gabbia piuttosto ampia, di non facile reperibilità.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
139 queries in 1,234 seconds.