Fermo pesca anguilla dall’1 gennaio al 31 marzo

Fermo pesca dal 1 gennaio sino al 31 marzo, per l’anguilla europea che è a rischio estinzione.

Il Parco del Delta del Po dell’Emilia-Romagna organizzerà incontri con i pescatori interessati al fermo pesca continuativo di tre mese.

E’ inserita nelle liste delle specie ad elevato rischio di estinzione ed è per questo che si corre ai ripari con un fermo pesca a partire da gennaio.

Stiamo parlando dell’anguilla europea, oggetto di un regolamento specifico della Comunità Europea che impone ad ogni Stato Membro l’attuazione di un Piano di Gestione Nazionale.

Occuparsi di conservazione dell’anguilla non è materia semplice, sia per le caratteristiche biologiche di questo pesce, sia per le inevitabili implicazioni socio-economiche dovute al forte interesse commerciale rivestito dalla specie.

Se da un lato la sua biologia ne definisce una grande vulnerabilità alle alterazioni ambientali (agli ostacoli alla migrazione trofica e riproduttiva, alla qualità ambientale sia in ambito marino sia di acqua dolce, ai cambiamenti climatici) e ne comporta una difficile applicazione delle misure di conservazione, dall’altro lato il suo valore commerciale la espone ad un prelievo e ad uno sfruttamento che non può essere ignorato o fermato del tutto.

Tutto ciò comporta la necessità dell’adozione di misure di gestione e conservazione che siano concretamente efficaci nel salvaguardare la specie, non trascurandone l’importanza per l’acquacoltura, la pesca e l’interesse storico-culturale che riveste questa specie.

Per avere informazioni più dettagliate sulla prossima entrata in vigore delle nuove disposizioni in materia di pesca della specie anguilla, il Parco del Delta del Po dell’Emilia-Romagna organizzerà incontri con i pescatori interessati al fermo pesca continuativo di tre mesi a partire dal 1° gennaio sino al 31 marzo su tutto il territorio italiano.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
139 queries in 1,556 seconds.