Archivio Stato Ferrara raccoglie testimonianze dalla pandemia che diventerà storia

archivio stato ferraraA poco più di un secolo di distanza dalla ‘febbre spagnola’ che accompagnò la fine della prima guerra mondale causando in soli cinque mesi più morti che lo stesso conflitto bellico, il nostro pianeta si trova a dover affrontare una nuova pandemia: il Covid-19.

L’attuale emergenza ha creato una situazione in gran parte inedita nella storia d’Italia e del mondo: la diffusione planetaria di un pericolosissimo virus che mina in maniera radicale alle fondamenta la nostra società.

Cosa potrà essere tramandato ai posteri di quanto stiamo vivendo? L’Archivio di Stato di Ferrara vuole tracciare una memoria storica di questo periodo storico che stiamo vivendo.

Ovvero realizzare documenti per il futuro, l’Archivio estense propone di redigere un diario, un resoconto, un memoriale dei giorni che stiamo vivendo, scrivendo, fotografando o registrando i proprio pensieri e le proprie emozioni, così da raccogliere un insieme di testimonianze che possano mostrare in futuro come si viveva e cosa si provava ai tempi del Coronavirus.

Aderendo all’iniziativa “La cultura non si ferma!” del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, l’Archivio propone un modo diverso di valorizzare il tempo che giocoforza siamo e saremo costretti a vivere nell’isolamento.

La partecipazione all’iniziativa è libera e gratuita.

Al fine della tutela della privacy, si chiede di evitare di riportare per intero nomi e cognomi delle persone menzionate e di ricorrere piuttosto alle sole iniziali o comunque ad altre forme di anonimizzazione del dato, a meno che non si tratti di personaggi pubblici (politici nazionali e locali, personaggi dello spettacolo, sportivi ecc.).

Per aderire, si richiederà all’autore di consegnare, tramite email o tramite posta tradizionale (o di persona, quando sarà possibile), copia della testimonianza e il modulo che sarà presto pubblicato sul sito dell’Archivio di Stato assieme a maggiori istruzioni su compilazione e consegna (www.archiviodistatoferrara.beniculturali.it).

Attraverso il modulo sarà possibile stabilire specifiche condizioni di consultazione, ad esempio dopo quanti anni rendere le testimonianze disponibili alla consultazione che sarà comunque tutelata dalle vigenti normative in materia di consultazione della documentazione storica e di tutela della privacy, salvo le eventuali deroghe esplicitamente concesse.

Non si crede opportuno fissare una data di scadenza, all’iniziativa. A fini istituzionali e statistici, un bilancio delle adesioni verrà calcolato al 31 dicembre 2020.

Per adesioni, richieste di informazioni o chiarimenti sul progetto, si può scrivere all’indirizzo: [email protected]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,421 seconds.