ASCOM, sei punti per la Costa: le priorità per le imprese del Commercio, Turismo e Servizi

Le imprese del Commercio, Turismo e Servizi a Comacchio presentano le loro priorità ai futuri candidati sindaci alle Amministrative previste il 20 e 21 settembre. E’ Gianfranco Vitali, presidente della delegazione Ascom Comacchio e coordinatore della Cabina di regia di Destinazione Turistica Romagna a focalizzare in sei punti le richieste delle attività di vicinato che “Chiedono di essere protagoniste del cambiamento e delle scelte  strategiche – spiega Vitali – sviluppando in premessa, inoltre, anche un nuovo dialogo con il mondo della  della formazione e della scuola che tenga conto delle mutate esigenze del mercato e ne preveda gli sviluppi occupazionali sul medio e lungo periodo” .

Considerazioni per il rilancio della costa e dell’entroterra: “Dobbiamo lavorare in un ottica coordinata – propone – con i limitrofi comuni del Ferrarese e del vicino Veneto e Ravennate. Serve un piano articolato per il rilancio del territorio nel suo complesso che permetta una proposta marketing  che proponga Comacchio sul mercato turistico nazionale ed internazionale in modo vincente, sapendo cogliere le sollecitazioni in tema di eventi sull’intero anno, utilizzando la mobilità green, realizzando incentivi per il commercio, utilizzando la grande opportunità del Parco del Delta visto come una sola ed unica entità” auspica il presidente di Ascom Comacchio.

  • NUOVO PIANO COMMERCIALE: le piccole attività di vicinato del Comune sono in sofferenza ed esiste il rischio desertificazione. Per contrastarla serve un piano di incentivazione e sostegno del centro storico di Comacchio e dell’intero Litorale.
  • ALLUNGARE LA STAGIONE TURISTICA:occorre allungare la stagione  da aprile a novembre. L’offerta deve essere balneare da giugno a settembre e puntare negli altri mesi su ambiente, cultura, gastronomia, sport. Questo consentirebbe un notevole incremento degli investimenti e dell’occupazione giovanile. Dare continuità e rafforzare l’esperienza promo-commerciale Pubblico-Privata che ha coinvolto imprese ed enti di tutta la provincia e che in questi anni ha garantito visibilità sui vari mercati.
  • PATTO STRATEGICO CON I COMUNI DEL DELTA: i comuni di Comacchio, Codigoro, Goro, Lagosanto, Mesola ed Ostellato  debbono possedere una sola strategia turistica di prodotto e promo commerciale. Un’offerta così integrata renderebbe questo comprensorio in grado di competere sui mercati
  • PARCO UNICO DEL DELTA:occorre andare oltre gli egoismi territoriali e puntare con forza all’unione dei due Parchi del Delta (versante emiliano romagnolo e veneto). Una sinergia strategica che “avvicini” Comacchio a Chioggia e Venezia. Un unico grande Parco al centro delle due regioni turistiche più importanti d’Italia .
  • PIANO VALORIZZAZIONE DELLA COSTA: per dare forza ed incisività al nostro litorale serve :
  • Ø  una soluzione definitiva e strutturale contro l’erosione del litorale
  • Ø un progetto di investimento e mantenimento decoroso dell’arredo urbano e del verde
  • Ø un progetto di mobilità leggera capillare (compreso verso il Ravennate ed il Veneto). Sviluppare il progetto regionale di Metro di superficie per collegare Comacchio-Ravenna-Rimini.
  • Ø un progetto di riqualificazione delle seconde case ( “albergo diffuso”)
  • Ø progetto d’offerta turistico-balneare per target di clienti (famiglie, senior, giovani…)
  • Ø un progetto di valorizzazione del wellness e dello sport in generale
  • ARENA PER SPETTACOLI ESTIVI SUL LITORALE: serve una struttura permanente da circa 1500/2000 posti per spettacoli/concerti sulla costa

Proposte che poi saranno al centro di un momento di dialogo e confronto con la presenza degli stessi candidati ufficiali, promosso da Ascom Comacchio, come fu realizzato a giugno del 2017 in occasione delle precedente tornata elettorale comunale.

(Comunicato ASCOM Ferrara)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
139 queries in 1,538 seconds.