AstroSamantha a FerraraFiere accolta da un applauso fragoroso: un racconto avvincente e l’incontro a tu per tu con i giornalisti – INTERVISTA

Samantha Cristoforetti

Samantha Cristoforetti e Paolo Zamboni

Il cielo sopra Ferrara, questo il titolo dell’evento di cui oggi è stata ospite assoluto, una vera stella, il capitano dell’aeronautica Samantha Cristoforetti, Astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea, Capitano Pilota dell’Aeronautica Militare, protagonista di Futura, la seconda missione di lunga durata dell’Agenzia Spaziale Italiana.

Una giornata all’insegna di incontri scientifici e didattici, workshop, simulazioni, mostre e dimostrazioni di mezzi ed equipaggiamenti dell’Aeronautica Militare dalle ore 9 alle ore 19, rivolti agli studenti e a tutta la città.

Una organizzazione complessa frutto degli sforzi congiunti di Unife,Aeronautica Militare, ESA e  ASI (Agenzia Spaziale Europea e Italiana), e dell’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), con il supporto di Ferrara Fiere Congressi,  l’Associazione De Humanitate Sanctae Annae, Fidapa Bpw, sezione di Ferrara  e il contributo di Emilbanca Credito Cooperativo, Ferrara Tua, Sipro, Techmobile, Unindustria Ferrara, Acer Ferrara, Siram.

Piccola, scattante, ma decisa e straordinariamente a suo agio nella divisa azzurro cielo davanti alla sala gremita di pubblico, Samantha Cristoforetti è’ stata accolta nella Sala convegni del quartiere fieristico ferrarese, intorno alle 17: da un fragoroso applauso e ha cominciato a raccontare i suoi 200 giorni nello spazio.. Un racconto tecnico, da ingegnere, oltre che da astronauta e capitano pilota dell’aeronautica militare, ma pieno di curiosità anche per un pubblico di non addetti ai lavori. Poco prima AstroSamantha incontrando in una saletta al riparo della folla i giornalisti ha parlato di sé, nello spazio e sulla terra. Come si vede la terra da lassù? quando ha capito che le piaceva volare, da lassù le è capitato di pensare ad extraterrestri nello spazio? E poi, ancora, ha avuto mai paura? Come si diventa atronauti e qual è il bello di questo mestiere, Lei ha risposto precisa, senza trascurare una dose di humour, come sentiamo da questi flash.

2 Commenti

  1. Un esempio una donna da tenere sempre presente

  2. Samantha l’ho seguita tanto quando era nello spazio…anche perche’ e’ italiana. L’ho incontrata di persona …e poterla abbracciare e salutare …e’ stato un sogno che si e’ realizzato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
141 queries in 1,386 seconds.