Omicidio Atika Gharib, ex compagno tace davanti al Gip

Omicidio di Atika Gharib, la donna residente a Ferrara, uccisa secondo gli inquirenti dal suo ex compagno: i Gip del Tribunale di Imperia ha convalidato il fermo, disponendo la custodia cautelare nel carcere di Sanremo per M’hamed Chamek, accusato dell’omicidio dell’ex compagna trovata morta martedì in un edificio abbandonato a Castello d’Argile, nel bolognese.

M’hamed Chamek, che per gli investigatori stava fuggendo con un treno in Francia quando è stato fermato dalla Polfer ligure, davanti al Gip è rimasto in silenzio avvalendosi della facoltà di non rispondere.

L’autopsia sul corpo della donna, quasi completamente carbonizzato, non è stata ancora disposta.

“E’ indagato per omicidio con l’aggravante prevista dal nuovo Codice rosso – ha detto il legale che lo assiste, l’avvocato Carlo Machirelli – ma non per occultamento di cadavere”.

“Oggi non ci aspettavamo un esito diverso”, continua il legale, “ma in aula ho fatto presente che al momento il quadro indiziario è precario. La Procura ci deve spiegare come avrebbe fatto a uccidere l’ex compagna, quando e perché” ha poi concluso l’avvocato che assiste il presunto omicida.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
132 queries in 1,221 seconds.