Ex Carife, poche domande di rimborso da azzerati. Parte campagna informativa

bper azzeratiUna lettera da inviare a tutti gli azzerati Carife oggi clienti di Bper ed una campagna informativa, a spese dell’istituto bancario, per informare tutti gli altri azzerati dell’opportunità di presentare la domanda di indennizzo al Consap entro il prossimo 18 febbraio.

E’ l’accordo siglato oggi pomeriggio a Modena, tra il Sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, gli Amici di Carife, Mirko Tarroni e Marco Cappellari con il numero uno di Bper, Alessandro Vandelli.

L’incontro era stato chiesto per l’attuale ed esiguo numero di domande di indennizzo presentate al Consap da parte degli azzerati: solamente 3.500 a fronte dei 32mila risparmiatori ex Carife.

“Sarebbe una follia non inviare l’istanza perché lo Stato ha messo a disposizione 1 miliardo e mezzo di euro per risarcire gli azzerati” ha sottolineato Cappellari. “L’Amministratore Delegato ha confermato che per tutti ci sarà, gratuitamente, la possibilità di ritirare, presso le filiali Bper, il certificato che serve per fare la domanda di indennizzo al Consap”.

Se tutti facessero domanda a Ferrara e in Provincia, ipoteticamente, potrebbero ritornare risorse pari a 200milioni di euro.

“Abbiamo ottenuto un risultato importante perché con la campagna di informazione di Bper potremmo riportare sul territorio il patrimonio tolto alla comunità ferrarese dal decreto Salvabanche nel novembre del 2015” ha spiegato il sindaco Alan Fabbri, che ha sottolineato di aver preso atto di come l’istituto di credito modenese “tenga al nostro territorio e voglia mantenere un presidio importante”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
133 queries in 1,142 seconds.