Azzerati, on-line il portale del Consap per gli indennizzi

E’ l’organo che gestirà la gran parte degli indennizzi e dal 1° luglio ha già on-line il sito internet sul quale si potranno, a tempo debito, caricare le domande per i rimborsi. Stiamo parlando del Consap, il Concessionario Servizi Assicurativi Pubblici che ha già avviato il Portale informativo del Fir, il Fondo Indennizzo Risparmiatori. “Il governo ha mantenuto ciò che il decreto applicativo prevedeva ed è un altro passo di un percorso che sta procedendo, per il quale abbiamo sempre lottato” ha sottolineato Marco Cappellari, Presidente Amici di Carife.

“Ribadiamo tuttavia quanto già detto in passato: piaccia o non piaccia la cosa è piuttosto tecnica perché sarà necessario allegare documenti di non facile reperimento ed è per questo che bisogna affidarsi ad esperti”, spiega Cappellari.

Per fare l’istanza è necessario inoltre aspettare l’ultimo decreto attuativo che dovrebbe uscire entro il 26 luglio. A quel punto sarà possibile caricare sul sito le istanze di rimborso. Dal via libera ci saranno poi sei mesi di tempo per fare domanda e se i tempi saranno rispettati la finestra per le domande sarà da fine luglio a fine gennaio 2020

“Importante, spiega l’associazione, è partire subito perché il miliardo e mezzo messo a disposizione dal Mef è suddiviso in tre anni”. Il rimborso è per tutti azionisti ma anche per gli obbligazionisti chiedono per la prima volta l’indennizzo o per coloro a cui è stato rigettato. Gli obbligazionisti (quelli ex Carife sono 6.300) che invece hanno già beneficiato dell’indennizzo dell’80% possono da subito (ma io aggiungo devono perché rinunciare sarebbe insensato – sottolinea Cappellari ) fare l’istanza per avere un ulteriore 15% di rimborso. Una domanda quest’ultima che invece è possibile fare da subito, ma sempre con un esperto, tramite il sito del Consap, on line da poche ore

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,697 seconds.