Cresce lotta al bullismo e alla devianza giovanile nelle scuole di Ferrara

prefettura giovaniSono entrati in 27 scuole di Ferrara e provincia, nell’ultimo anno scolastico, i referenti del progetto che mira a debellare o comunque affievolire il triste fenomeno del bullismo tra i giovani.

Tra i vari obiettivi, tenere i giovani lontani dalle droghe.

E’ quanto emerso dal Tavolo di monitoraggio del Protocollo d’intesa per la prevenzione e la lotta ai fenomeni del bullismo e della devianza giovanile che si è riunito venerdì in Prefettura a Ferrara.

Un protocollo recente, sottoscritto da una rete interistituzionale che vuole potenziare il progetto in vista del prossimo anno scolastico, 2019-2020.

Da settembre, le novità saranno anche l’introduzione delle scuole paritarie che saranno interessate da questi incontri: l’obiettivo, poi, è coinvolgere anche le famiglie dei ragazzi e, il Tavolo di monitoraggio, sarà accompagnato da studenti della Facoltà di Statistica di Ferrara, per la preparazione di “questionari di gradimento” utili a migliorare le proposte formative.

Infine, d’intesa con la Procura Minorile di Bologna e quella ordinaria di Ferrara, con il coordinamento dell’Ufficio Scolastico Provinciale, sarà avviato un percorso il quale mira al perfezionamento delle segnalazioni di fatti reato.

L’obiettivo, secondo il Prefetto Michele Campanaro, è quello di far emergere situazioni di disagio in anticipo, per prevenire fatti che poi rischiano di ledere i giovani a lungo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
132 queries in 1,438 seconds.