Calotte, Tagliani: “Bisognerà apportare qualche correttivo ma la differenziata funziona” – VIDEO

A poche settimane dall’introduzione delle calotte è un bilancio positivo quello che fa il sindaco Tiziano Tagliani con gli assessori Caterina Ferri e Luca Vaccari.

Nel giro di poche settimane – afferma il primo cittadino – la raccolta differenziata, nonostante certi disagi, è infatti passata dal 56% al 67% e siccome l’obiettivo per ottenere dei benefici da un fondo istituito dalla Regione è il 70% il sindaco e gli amministratori sono ben speranzosi.

Servono dei correttivi, dice ancora Tagliani, ma la strada intrapresa – rivoluzionaria per Ferrara – è quella giusta.

 

 

Per due motivi ben precisi, spiega ancora il sindaco: l’ambiente, si arriverà a spegnere diversi inceneritori presenti in Emilia-Romagna e se le famiglie differenziano, pagheranno meno, a partire dal 2018: entro dicembre infatti l’amministrazione approverà le nuove tariffe per il nuovo anno… Il sindaco parla poi delle imprese. Parla dei vantaggi fiscali che determineranno una tariffa inferiore del 10% ma anche queste – sottolinea – concertando magari le esigenze delle imprese con le associazioni di categoria dovranno differenziare…

Nelle prossime settimane, inoltre, arriveranno nuove lettere di Hera. Il metodo di raccolta differenziata infatti andrà migliorato ma nonostante tutto, sopratutto per la spazzatura abbandonata e che ha già determinato sei sanzioni da parte della polizia municipale, la città sta andando verso la direzione giusta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
132 queries in 1,602 seconds.