Capitale Cultura 2018: ecco perché Comacchio è tra le 10 finaliste

comacchio-capitale

Il rapporto tra uomo e natura, la coesione sociale del territorio e la partecipazione attiva dei propri abitanti.

Sono queste tre delle principali motivazioni che hanno rappresentato la forza del successo della candidatura di Comacchio a Capitale della Cultura 2018.

La cittadina lagunare è entrata recentemente nella classifica delle prime dieci località italiane, su 21 totali candidate, che il prossimo 31 gennaio concorreranno all’importante ed ambito riconoscimento.

comacchio-culturaUna candidatura che ha ottenuto l’atteso riconoscimento anche grazie al Progetto Comacchio 2015-2020, un insieme di iniziative che punta al rilancio culturale, economico e sociale sia di Comacchio stessa, sia del territorio del Delta.

Oggi pomeriggio, alla presenza del sindaco Marco Fabbri, dell’assessore alla cultura Alice Carli e del dirigente settore turismo Roberto Cantagalli, si è tenuta una conferenza a Palazzo Bellini per raccontare alla cittadinanza il successo ottenuto con l’ingresso nella “top ten” delle candidate, di cui vi daremo approfondimenti nel TV Giornale di domani sera e nella prossima puntata di Progetto Comacchio in onda giovedì alle 20 su Telestense.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
142 queries in 1,280 seconds.