Tragedia nell’argentano: indagano i carabinieri

carabinieriUna tragedia si è consumata ieri pomeriggio alle 16.30 a Longastrino, nell’argentano.

Un pensionato di 78 anni è morto per un colpo d’arma da fuoco, una pistola antica probabilmente ereditata.

Secondo i carabinieri, con tutta probabilità, si sarebbe trattato di un gesto estremo. A chiedere l’intervento dei soccorsi è stata la figlia, avvertita dalla moglie dell’anziano.

Intervenuti i soccorritori del 118 che non hanno potuto far nulla per il 78enne.

Sul caso indagano i carabinieri coordinati dal pm Barbara Cavallo che, al momento, si stanno muovendo comunque su diverse piste perché, nell’abitazione, sono stati trovati 20 chili di marijuana nel sottoscala e mezzo chilo di hascisc nel comodino: secondo gli inquirenti, la moglie era all’oscuro della presenza di questo quantitativo ingente di droga in casa.

Per i militari, l’uomo era malato e ora si attende l’esito della perizia del medico legale per fugare ogni dubbio sul probabile suicidio: una prima ipotesi sulla presenza della droga in casa, per i carabinieri, sarebbe riconducibile all’uso terapeutico da parte dell’anziano malato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
134 queries in 1,118 seconds.