Carice, il direttore Damiano: “Obbligazioni cancellate dal 2006” – Video

soldi-img-pp

La bufera sulle banche dopo il decreto che ha salvato i quattro istituti italiani, fra i quali c’era anche Carife, riporta all’attenzione dell’opinione pubblica il modo con cui un istituto di credito decide di gestire il patrimonio di una banca.

Caricento, chiamata con 3152 milioni di euro a tamponare gli effetti del baile-in, dal 2006, tiene a sottolineare la dirigenza della Cassa di Risparmio di Cento, non ha emesso le obbligazioni subordinate, titoli al centro della questione vecchia Carife. Gli stessi titoli che hanno lasciato con un pugno di mosche gli stessi risparmiatori che avevano acquistato proprio quel titolo

Assodato che Caricento dunque è una banca solida, guardare al futuro dell’economia di questo territorio, dato il contesto esterno, è estremamente difficile, dichiara il presidente Roncarati.

Quel che è certo che la banca dell’Alto Ferrarese è sempre più entrata nel territorio locale con le sponsorizzazioni e ora guarda al Delta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
140 queries in 1,379 seconds.