“Amici Carife” incontrano Di Maio e Salvini: indennizzi confermati

cappellari carifeIncontro molto importante che si è tenuto oggi a Vicenza al Centro sportivo Palladio.

Gli azzerati delle banche fallite, tra cui Carife, hanno incontrato i vice premier Salvini e Di Maio: confermati gli indennizzi anche per i 32 mila risparmiatori ex Cassa di Risparmio di Ferrara.

L’incontro è stato organizzato dalle associazioni che hanno concretamente lavorato al tavolo di concertazione del Governo per la stesura della norma sull’indennizzo degli azzerati. Unica di Ferrara è stata Amici della Carife, insieme a “Noi che credevamo nella popolare di Vicenza, al “Coordinamento risparmiatori veneti Don Torta e a “Vittime del Salvabanche”.

di maioIl presidente di Amici della Carife, Marco Cappellari, ha detto che è atteso a breve il decreto applicativo che dovrà spiegare le modalità della istanza da presentare al Governo per ottenere il rimborso. “I risparmiatori stiano in allerta” ha ricordato Cappellari, prima lo si fa meglio è.

L’indennizzo è del 30% anche per gli AZIONISTI della Carife e del 95% per gli OBBLIGAZIONISTI ex Carife, come previsto dalla Legge di Bilancio di dicembre scorso. Chi ha già ricevuto l’80, potrà chiedere il restante 15%. All’incontro, oltre a Di Maio e Salvini, era presente anche il senatore grillino Paragone, che sarà il prossimo presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sulle banche. Cappellari infatti, con gli Amici Carife, da tempo chiede chiarezza su quanto successo a Ferrara e sull’operato di Consob e Bankitalia.

Dure le parole di Salvini contro questi due enti e sul rischio dell’intervento dell’Europa sugli indennizzi, i due vice premier hanno garantito che il Governo andrà avanti, anche a costo di incorrere in sanzioni.

One Comment

  1. Grande vittoria! Bravo Marco Cappellari!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
139 queries in 1,176 seconds.