Carife, ministro Delrio: “Risparmiatori scarsamente informati” – INTERVISTA Ferraresi (M5S)

01 carife destino segnato

L’obiettivo del governo è cercare “di salvaguardare tutti quei cittadini che hanno sottoscritto azioni ed obbligazioni in maniera inconsapevole, che non sono stati adeguatamente informati. E’ un fatto gravissimo, che va appunto corretto”.

Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, parlando al congresso PD della Leopolda. Analoga presa di posizione è venuta dal ministro Alfano: “il governo è schierato nettamente dalla parte dei risparmiatori” ha detto. Sono le prime dichiarazioni di ministri del governo relative all’emendamento alla legge di stabilità depositato dal governo, che istituisce un fondo di solidarietà rivolto agli obbligazionisti dei quattro istituti di credito coinvolti nel decreto salva-banche.

Di segno opposto, naturalmente, le reazioni del movimento cinque stelle, che accusa il ministro dell’economia Padoan di avere mentito agli italiani. Il gruppo cinque stelle della Camera dei deputati aveva infatti proposto che il salvataggio delle quattro banche venisse effettuato dal fondo interbancario di garanzia dei depositi, secondo una procedura simile a quella che si era tentato di mettere in piedi per Carife, e che poi è stata spazzata via. Ma il ministro Padoan, parlando alla commissione Finanza della Camera dei deputati, proprio ieri aveva spiegato che il Fondo non poteva essere usato per il salvataggio delle banche, come chiesto dal M5S. “Eppure oggi – spiegano i cinque stelle in una nota – nell’emendamento del governo alla legge di stabilità vediamo spuntar fuori lo stesso Fondo quale strumento di parziale risarcimento dei risparmiatori truffati. Padoan dovrebbe avere, a questo punto, l’eleganza di rassegnare le dimissioni”. Si schiera contro ogni ipotesi di rimborso parziale dei risparmiatori il Codacons. L’arbitrato che deciderà quali risparmiatori hanno diritto al rimborso degli investimenti, indipendentemente se istituito presso la Consob o altri organi, “è illegale perché contrario alle disposizioni della corte di cassazione in materia: questo il parere dell’associazione, che lunedì sera a Lagosanto, alle 20.30 nella sala della antica Pescheria convoca la prima assemblea dei risparmiatori.

L’intervista all’onorevole Vittorio Ferraresi, deputato Movimento 5 Stelle


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
133 queries in 1,122 seconds.