Cartello anti-accattonaggio: dibattito in città – VIDEO e INTERVISTE

conad_pp

Non accenna a placcarsi il dibattito in città scaturito dal cartello anti-accattonaggio esposto dal titolare di un supermercato in via Garibaldi a Ferrara la settimana scorsa. Da più parti stanno intervenendo sia politici ma soprattutto i ferraresi: quello che tutti chiedono è una linea comune e il rispetto delle regole.

Continua a far discutere a Ferrara il cartello anti-accattonaggio esposto davanti al supermercato dove la direzione invitava i clienti a non elemosinare agli accattoni davanti al negozio. Il titolare dell’attività, Raffaele Goberti, dopo le polemiche scaturite dal suo gesto, ha scritto una lettera per dire che bisogna difendere la propria città dal racket dell’accattonaggio.

Goberti in mattinata ha preferito non farsi intervistare davanti alle telecamere di Telestense perché, per lui, troppo polverone è stato sollevato dal suo gesto. Per il titolare non c’è da aggiungere altro e, ci ha confermato al telefono, ci saranno delle novità nei prossimi giorni. Insomma si tratta di una vicenda che fa discutere la città su un tema, quello dei richiedenti elemosina, poco o mai affrontato. Contrastanti anche i pareri sull’argomento di chi gestisce attività come i supermercati. Se una cassiera, che vuole mantenere l’anonimato, sostiene che alcuni clienti scelgono di non andare più in quei supermercati dove all’uscita c’è chi chiede l’elemosina, d’altro canto c’è anche un titolare d’impresa che ha un pensiero diverso. Sul caso sono intervenute anche le associazioni dei commercianti, che propongono azioni concrete.

[flv image=”http://www.telestense.it/img-video/elemosina.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/01-caso-accattonaggio_20140825175115.mp4[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
140 queries in 1,707 seconds.