Castello, prove tecniche d’incendio

Qualcuno, ieri sera, passando nei pressi del Castello Estense attorno alle 19, si sarà sorpreso per una serie di botti che arrivavano proprio dalle balconate dell’antica dimora degli Este.

Si trattava di alcune prove tecniche di accensione di fuochi artificiali, dello stesso tipo di quelli che saranno usati durante l’edizione 2013 della Festa di Capodanno. Per la verità lo spettacolo si basa sui cosidetti effetti pirotecnici freddi che, più che rumori o scoppi, sono fonte di effetti luminosi e colorati. In ogni caso, lo scopo dell’operazione era quello di compiere una verifica della pressione sonora e cioè del rumore, e degli eventuali riflessi su dipinti e decorazioni, che hanno avuto bisogno della mano dei restauratori dopo le scosse sismiche del maggio scorso. Il tutto quindi – si legge in una nota della Provincia – per garantire le condizioni di massima sicurezza al monumento simbolo di Ferrara, durante l’atteso spettacolo dell’incendio del Castello.

Gli esiti dei lanci, che sono durati circa un’ora, sono stati rilevati da due fonometri posti uno nelle vicinanze dei tubi di lancio ed un secondo, nelle sale affrescate del Castello all’interno del percorso di visita.

Per quanto riguarda l’esito della prova, realizzata grazie al benestare della Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici, i dati non saranno disponibili prima di un paio di settimane.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=a6848142-d612-4abd-9ede-77c97f5de66b&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,656 seconds.