Incontri e scontri di Dalia Bighinati (all’epoca di Covid-19)

Non è più tempo di politichette…

Non è più tempo di politichette…

CAMBIAMENTO È UNA PAROLA BIFRONTE. Piena di fascino per chi si lascia attrarre dai tanti guru in circolazione, temuta da chi e’ terrorizzato dalle novità. In politica è il mantra di chi esorcizza i guai del giorno con la promessa di un potere liberatorio, che elimini i problemi senza chiedere nulla in cambio, se non il voto. Da noi va sempre in coppia con un altra parola, ” il nuovo”, alternativa radicale al passato, colpevole di tutti i mali del Paese....

Non confondiamo!

Non confondiamo!

Oggi è un giorno speciale, il contagio sembra stazionario. Saremo giunti al picco? Nell’attesa di appurarlo, mi piacerebbe meditare con voi su alcune parole che in questi giorni tornano ossessivamente nei discorsi pubblici, sui social, sui media. Comincerò da “isolamento”: oggi il termine si usa per indicare una misura necessaria, presa dai decisori pubblici, per isolare i portatori del contagio, distanziare i sani dai potenziali portatori di virus e...

Attraversare il ‘900 con una Olivetti MP1 rossa.

Attraversare il ‘900 con una Olivetti MP1 rossa.

E’ una storia tutta al femminile quella che Desy Icardi racconta nel suo ultimo libro, intitolato “La ragazza con la macchina da scrivere”, un romanzo che ha come protagonista una diciassettenne di buona famiglia della provincia di Torino, che affronta i drammi del ‘900 e della sua vita munita di una Olivetti MP1 color rosso fiamma: una sorta di correlativo oggettivo della salda coscienza morale della ragazza e insieme segno della sua appartenenza ad una...

Il virus ci cambierà?

Il virus ci cambierà?

E’ uno dei mantra che ci sentiamo ripetere spesso: “Il virus ci cambierà!” Il più delle volte chi lo dice, sottintende, “in meglio”, attribuendo a questo periodo di vita sospesa il potere di mandare all’aria frivolezze e ipocrisie, rendendoci più sensibili, onesti, moralmente impegnati verso il prossimo e verso il pianeta. Lungi dal condividere queste certezze, io mi limito a sperare, da inguaribile ottimista, che la solitudine e le immagini delle difficoltà...

L’esempio della formica, la lezione della farfalla.

L’esempio della formica, la lezione della farfalla.

Una strana legge del contrappasso sembra governare il Paese… …chiediamo moltissimo a coloro cui abbiamo tolto molto! Prendiamo il caso dei medici, degli infermieri, in genere di tutti coloro che oggi sostengono il peso dell’emergenza all’interno di un sistema sanitario pesantemente ridimensionato. In questi anni gli obiettivi perseguiti dai decisori sono stati fondamentalmente di due specie: da un lato la riduzione...

Meglio città del silenzio che città lazzaretto.

Meglio città del silenzio che città lazzaretto.

Le parole che ci aiutano nell’emergenza Coronavirus. Il peso maggiore dell’attuale pandemia da Covid 19, per chi ancora non ne fosse cosciente, è certamente in capo prima di tutto alla Sanità, in prima linea sul fronte della cura, e per questo da tutelare al massimo. Senza medici,infermieri, operatori sanitari, coloro che si occupano delle pulizie, igienizzazioni, lavaggio biancheria e di tutte le attività accessorie e necessarie all’interno di un ospedale, il virus...

Il volto buono di Facebook all’epoca del Coronavirus

Il volto buono di Facebook all’epoca del Coronavirus

Da giornalista, autrice e conduttrice televisiva in questi anni ho imparato sul campo che la Tv non e’un mostro “lava-cervelli”, i suoi effetti dipendono soprattutto da chi la fa . Idem per il web e in genere per tutto il mondo della comunicazione di massa Ho sempre avuto, invece, una diffidenza innata per Face book, che trovo insuperabile per la ricerca di notizie dell’ultim ‘ora – fake news a parte -, per dare visibilità immediata a un evento, a...


 
204 queries in 2,272 seconds.