Cento chiede un potenziamento dei mezzi pubblici

Ammodernamento dei mezzi e potenziamento delle linee. Sono questi gli obiettivi cui punta il primo cittadino di Cento Fabrizio Toselli nell’incontro richiesto a Tper, che ha già espresso la propria disponibilità.

Il sindaco ha infatti ricevuto una delegazione dei cittadini che hanno manifestato difficoltà legate alla loro condizione di pendolari della tratta Cento – Bologna.

Toselli intende farsi portavoce dei forti disagi registrati nel corso del viaggio, oltre ad una richiesta di potenziamento del servizio.

Fra le questioni che verranno poste sul tavolo di Tper anche la linea 455, Cento – San Pietro in Casale, rispetto alla quale si chiede una maggiore puntualità in relazione alle coincidenze con i treni e la possibilità di avere una corsa anche nei giorni festivi, dal momento che il servizio è riservato alle sole giornate lavorative. E le istanze degli studenti che si spostano da Renazzo verso Cento, che lamentano problematiche di orari e assiduità di mezzi.

«Sono tutte questioni molto importanti dal momento che riguardano la quotidiana qualità della vita dei nostri concittadini – afferma il sindaco centese –. Inoltre è fondamentale, dal punto di vista della salvaguardia ambientale e anche della funzionalità, poter incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico. Motivo per cui è necessario venire incontro alle esigenze degli utenti. Non a caso a Bologna, a partire dal 1° agosto, con gli abbonamenti, e anche con i biglietti di corsa singola, extraurbani sarà possibile, con unico titolo di viaggio, utilizzare i servizi di bus urbani, senza fare integrazioni: ciò varrà anche per i cittadini centesi che si rechino nel capoluogo felsineo».

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
131 queries in 1,142 seconds.