Cento: niente stipendio, minaccia di darsi fuoco. Salvato dai carabinieri

Quelle che vedete sono le immagini del momento in cui un carabiniere della compagnia di Cento fintosi giornalista strappa la bottiglia di liquido infiammabile a  un dipendente tunisino di 31 anni di un’azienda di autotrasporti di Cento.

Un’azione che salva la vita all’uomo che attraverso il gesto inconsulto, si era già cosparso il liquido in faccia oltre ad averlo ingerito,.
L’uomo infatti voleva richiamare l’attenzione della stampa perché da tre mesi non riceveva più lo stipendio. Così questa mattina nel centro abitato di Cento, pochi minuti prima delle 11, ha deciso di darsi fuoco ma l’intervento dei carabinieri ha permesso di evitare il peggio.

I militari, spacciandosi per giornalisti, lo hanno infatti avvicinato e poi convinto a non andare oltre.  I militari della compagnia inoltre hanno contattato i vertici dell’azienda e hanno cercato di fornire rassicurazioni al dipendente affinché possa ricevere quanto prima i suoi soldi, gli stipendi arretrati degli ultimi tre mesi. Il 31enne che nel frattempo si era cosparso il capo di liquido infiammabile e aveva sfondato con un pungo una vetrata si è poi fatto ricoverare al Santissima Annunziata.

[flv image=”http://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/06/salvato-cento-vid.jpeg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120618_00.flv[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,623 seconds.