Cento, scuola di Renazzo: “Dopo il terremoto ricordi e desideri”

Venti tablet, un notebook per il docente, una custodia per il notebook a parete, un carrello porta tablet e una lavagna interattiva multimediale. E’ una delle due aule aula digitale 2.0 donata alla scuola primaria di Renazzo (l’altra è stata donata alle scuole elementari Manfrendo Fanti di Cento), grazie al progetto “Dopo il terremoto Ricordi e Desideri” promosso da Zurich a favore delle scuole dell’Emilia Romagna colpite dal sisma di maggio. “Un aiuto concreto e con una valenza ludico-educativa a favore delle comunità scolastiche che hanno maggiormente risentito dei danni provocati dal sisma – ha spiegato Camillo Candia, amministratore delegato di Zurich Italia. Oltre all’aula digitale anche un concorso creativo “Dopo il terremoto: Ricordi e Desideri” che ha l’obiettivo di stimolare la fantasia e l’ immaginazione dei bambini. Il Concorso, rivolto alle Scuole Primarie delle aree colpite dal sisma dello scorso maggio, chiede ad ogni bambino di raccontare un ricordo, un desiderio legato alla complessa esperienza del terremoto. I bambini da un lato saranno chiamati a descrivere e narrare la propria esperienza e allo stesso tempo, invitati a proiettarsi nel futuro del dopo terremoto‟, Gli elaborati dovranno essere inviati entro il 30 aprile 2013. Una giuria di esperti decreterà i vincitori: in palio 10 macchine fotografiche e 5 stampanti, destinate alle scuole. Un importante momento di crescita e vicinanza non solo per i bambini coinvolti, ma anche per i loro insegnanti e le loro famiglie.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=4c59ca89-6394-4520-9507-25abd9576761&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
136 queries in 1,663 seconds.