Ceramica S.Agostino: “entro Natale attiva all’80%“

Sant’Agostino riparte e riparte anche la Ceramica Sant’Agostino: azienda colosso della ceramica in Regione e nel Paese. Nell’intervista concessa a Telestense dal presidente Ennio Manuzzi, le tappe della ripresa e l’esperienza del terremoto vissuta come imprenditore.

Il segnale di una ripresa a tutto campo dell’azienda l’ha dato Philippe Starck designer di caratura mondiale che il 15 giugno ha deciso in modo definitivo e ufficiale di avviare una collaborazione con  Ceramica Sant’Agostino, che presenterà a settembre al Cersaie di Bologna la nuova linea di produzione firmata Spark. Ennio Manuzzi, presidente di una delle aziende più importanti della regione e del Paese nel campo della ceramica, racconta le tappe del dopo terremoto e dice “entro natale saremo attivi all’80%, e questo grazie alla determinazione non solo di chi è alla guida, ma di tutti i dipendenti dell’azienda“.
il ricordo di quel tragico 20 maggio è vivo nella memoria, lo associo,  dice Ennio Manuzzi, presidente del colosso ceramico di S. Agostino, 350 dipendenti, prodotti venduti sui mercati mondiali, qualità e tecnologie certificate al top, lo associo alla immagine della mia  nipotina spaventata e alla vista dei due capannoni miseramente crollati al suolo. Quando parla dei  suoi due dipendenti schiacciati dal crollo la voce si abbassa, non potrò dimenticarli, dice. E mostrando i danni prodotti dal sisma, è stato un terremoto anomalo, dice, di cui gli scienziati dovranno studiare le dinamiche. Noi ci rendiamo conto dal vivo degli effetti devastanti di quel terremoto e ci chiediamo come sia possibile che di questo enorme fabbricato , 250 metri per 60, di enormi dimensioni, due parti siano rimaste in piedi e una centrale inspiegabilmente sia  crollata. Poi il discorso va al futuro, all’azienda di famiglia giunta alla terza generazione, più vitale che mai, anche per la lezione che sta imparando, aggiunge, da questa terribile esperienza. della gestione emergenza e ricostruzione Ennio Manuzzi dà  un giudizio tutto sommato positivo, ma, continua, il Paese si lascerà sfuggire un’occasione importante, se dimenticherà anche questo terremoto e  non farà partire un piano nazionale di sicurezza e prevenzione.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=51bfea10-6eaa-4cf2-b08e-c42121a47a5f&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,176 seconds.