C’erano una volta i cinema a Ferrara, che fine hanno fatto? – VIDEO

cinema ristoriDal Rivoli all’Embassy all’Alexander, molti giovani forse nemmeno ci sono mai stati negli storici cinema di Ferrara di cui oggi il più delle volte restano solo edifici abbandonati e degrado intorno. Con le nostre telecamere siamo andati a vedere come sono oggi le sale che fino alla metà degli anni 2000 hanno animato la vita ferrarese.

C’erano una volta i cinema a Ferrara. Rivoli, Ristori, Nuovo, Manzoni, Embassy, Alexander e Apollo, unico sopravvissuto alla vera e propria moria di sale avvenuta tra il 2004 e il 2008. E’ stato in questi anni infatti che la maggior parte dei cinema cittadini, tra le quali non annoveriamo la Multisala Uci Cinema perché con caratteristiche diverse e che è arrivata in città quando le sale tradizionali erano già in crisi, hanno spento definitivamente le luci. Chiusura nel 2004 per lo storico Ristori, ex teatro Bonacossi, costruito nel 1662 e da allora, attraverso numerose ristrutturazioni, ininterrottamente centro di cultura: opera e teatro prima, cinema poi. Oggi versa in un totale stato di abbandono. Sfumata nel 2012 l’ipotesi di farne un parcheggio sotterraneo oggi del suo destino non si hanno notizie, tanto che il capogruppo del Pd Luigi Vitellio, con una interrogazione ha chiesto direttamente al sindaco quando verranno adottate soluzioni per la riqualificazione dell’area.

Il 2005 è stato un anno nero per i cinema ferraresi. Nei primi sei mesi hanno chiuso ben 4 sale. L’Embassy, di viale Po, al cui posto oggi sorge un supermercato. Il Nuovo, che dopo tristi vicissitudini che lo hanno visto in uno stato di degrado e di abbandono, dopo alcuni anni questo autunno riaprirà completamente ristrutturato come Teatro. Il Rivoli, che dopo anni di stallo, oggi è in fase di cantiere. La CoBu, impresa guidata da Colombarini e Bulgarelli, ha acquisito lo stabile di via Boccaleone e lo sta ristrutturando per farne garage e posti auto. Si parlava invece di una discoteca per l’Alexander, altro storico cinema cittadino chiuso nel 2005 dopo 30 anni di attività. Negli ultimi tempi è divenuto sempre più luogo di bivacco e riparo per senza tetto e dalla primavera scorsa, stando alle notizie apparse sulla stampa, risulta essere stato acquisito dalla stessa impresa di Colombarini e Bulgarelli che sta ristrutturando il Rivoli, con l’obiettivo di realizzare una discoteca restituendo ai giovani uno spazio in città.

Nel 2008 invece è toccato al Manzoni di via Mortara. Del suo futuro non si sa molto, lo stato di abbandono in cui versa l’ingresso lascia intendere che nemmeno per questo stabile si stia muovendo qualcosa.

A questi anni di fuoco per i cinema ferraresi alla fine ha resistito l’Apollo, che pure nel 2005 aveva chiuso ma che poi è stato salvato grazie ad una coraggiosa operazione di rilancio dell’Arci Ferrara, resistono infine anche le sale minori, come il Boldini, che propone rassegne e cartelloni alternativi, e San Benedetto e S. Spirito, storici cinema parrocchiali.


One Comment

  1. Perdere un pezzo di storia lascia sempre un magone …….ti ricorda la gioventù e il tempo che passa e cancella ….la memoria di questi mostri sacri cela sempre un labile sorriso

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
133 queries in 1,694 seconds.