Lavoro nero tra gli stagionali, l’allarme della Filcams Cgil – VIDEO

Lotta al lavoro nero e a tutte le irregolarità nel lavoro stagionale estivo sul litorale comacchiese.

E’ la campagna presentata questa mattina dalla Cgil “Diritti alla stagione 2018”.

 

 

spiaggia mareNove lavoratori stagionali su dieci presentano delle irregolarità nella busta paga presentata a Cgil durante la richiesta di indennità di disoccupazione Naspi, senza contare chi non ha una busta paga perché lavora in nero. A dirlo è Filcams Ferrara, la categoria di Cgil che rappresenta i lavoratori del commercio, del turismo e dei servizi. E proprio nelle prime battute di questa stagione estiva, il sindacato avvia la campagna “#LaGiustaPaga” e lancia l’allarme sul lavoro nero tra i stagionali, tra cui il sindacato rileverebbe tante irregolarità.

“E’ giusto contrastare la vendita illegale di merce contraffatta sulle spiagge”, dice Fabrizio Tassinati della Filcams, riferendosi al recente Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza che si è riunito mercoledì a Comacchio. “Ma parte delle risorse investite” ha poi continuato, “sarebbe meglio venissero destinate anche al contrasto del lavoro nero e grigio dei stagionali sulla costa”.

One Comment

  1. Tante belle parole, ma nei fatti?
    Si continua ancora con situazioni scandalose, dove a farla da padroni sono imprenditori, pardon ho sbagliato termine “PRENDITORI”, che in barba a qualsiasi legge che non contempli la chiusura ed il ritiro delle licenze, continuano a sbeffeggiare lavoratori con contratti di lavoro assurdi tenendoli molto spesso anche sotto ricatto.
    In un paese civile a certi personaggi non verrebbe data la possibilità nemmeno di vendere le noccioline all’angolo delle strade.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,307 seconds.