Cispadana: ping pong fra Regione e Governo per i 200 mln di euro mancanti

E’ una infrastruttura necessaria per le imprese del territorio che avrebbero un’importante via di collegamento fra le province di Parma, Reggio Emilia, Modena e Ferrara (per la tratta Reggiolo-Ferrara occorrerebbe la metà del tempo) e il completamento del corridoio est-ovest con il mare Adriatico, ma nonostante i trent’anni di gestazione, il progetto stenta ancora a decollare anche per il ping pong fra Regione e Governo circa la responsabilità economico-finanziaria dell’impresa.

Al Sottosegretatio Cinquestelle, Vittorio Ferraresi, che ai microfoni di Telestense ha escluso il coinvolgimento del Governo, cui, dice, l’infrastruttura,che è regionale, non compete, risponde oggi il consigliere PD Paolo Calvano : dopo il varo del Decreto di compatibilità ambientale da parte del Ministero dell’Ambiente a cui è seguita, il 9 settembre 2017 la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’estratto del provvedimento relativo al progetto di realizzazione dell’Autostrada Regionale Cispadana dal casello di Reggiolo-Rolo sulla A22 al casello di Ferrara Sud sulla A13, resta da definire dove trovare i 200 milioni mancanti per la realizzazione dell’autostrada.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
132 queries in 1,548 seconds.