Cispadana si sblocca, cantieri nel 2020

La Cispadana, l’autostrada regionale da tempo attesa dall’Emilia-Romagna si sblocca: previsti per ottobre il progetto definitivo, per fine anno la Conferenza dei servizi e nel 2020 l’apertura dei cantieri: le tappe per la realizzazione dell’opera sono state illustrate oggi in Regione a Bologna.

Per il completamento dei lavori serviranno quattro anni, con l’entrata in esercizio entro il 2024.

Tracciato di 67 chilometri, due corsie per senso di marcia più quella d’emergenza, la Cispadana collegherà l’A22 Autobrennero con l’A13 Bologna-Padova tra i caselli di Reggiolo (Reggio Emilia) e Ferrara Sud, dopo aver attraversato i territori di 13 comuni nelle province di Reggio Emilia, Modena e Ferrara. L’opera rappresenta un investimento da oltre 1,3 miliardi di euro complessivi, con una partecipazione finanziaria della Regione di 279 milioni di euro.

2 Commenti

  1. Francesco Da Ros says:

    Era ora! Speriamo che i tempi di realizzazione siano rispettati. Non come i lavori di interramento della ferrovia Ravenna/Codigoro – Ferrara o il nuovo Ospedale di Cona.

  2. Cristian says:

    Speriamo invece che si blocchi ancora questa opera inutile x noi. Al ns territorio serve una cispadana strada con tante uscite e non a pedaggio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
136 queries in 4,528 seconds.