“Una Città a Mattoncini”: torna la sesta edizione a Palazzo Gulinelli

Si rinnova il rapporto tra i Lego e Ferrara. Giunge alla sesta edizione, ‘Una città a mattoncini’, la manifestazione organizzata da Ascom Confcommercio – con il patrocino del Comune – per unire alla meraviglia del gioco di costruzioni la valorizzazione di luoghi meno praticati del centro storico: dopo gli imbarcaderi del Castello (2014 e 2015), l’antico palazzo della Racchetta (2016 e 2017), e l’elegante palazzo Ex Borsa (2018), quest’anno dal 30 al 31 marzo i mattoncini danesi trovano casa nell’imponente e da poco restaurato palazzo Gulinelli – Canonici Mattei di corso Ercole I d’Este 15.

Il piano terra dell’edificio, da settembre sede della scuola bilingue Smiling International, sarà visitabile per gli appassionati sia di giochi sia di arte e storia. Allo stesso tempo, con un occhio a soffitti e pareti e un altro all’esposizione, i visitatori potranno godersi gli ottocenteschi ambienti impreziositi da stucchi e boiserie in legno, o l’atrio in cui Vittorio De Sica girò alcune scene de ‘Il Giardino dei Finzi Contini’, e insieme stupirsi dell’allestimento curato dai “costruttori” dell’associazione Aemilia Bricks. Tra i pezzi in mostra, un grande villaggio con centinaia di dettagli e giostre in movimento, diorami meccanici che, azionati dai loro autori, interagiranno con i più piccoli, e per i ferraresi tifosi la riproduzione dello stadio Mazza in scala 1:100 concessa dalla Spal ed opera del gruppo Brickpatici. Tra le altre novità, affianco alla consueta area vendita affidata a Giocheria, ci sarà una zona per il gioco dei bambini non solo libero ma anche organizzato: forniti di basi e mattoncini, potranno rincorrere il proprio immaginario svagandosi nelle riproduzioni a mosaico di personaggi famosi di fumetti e cartoni.

“Rinnoviamo quella che ormai è una piacevole e consolidata tradizione della città – commenta Davide Urban, direttore generale di Ascom Confcommercio -: un grande evento che coinvolge davvero tutti, grandi e piccoli, e che permette anche di conoscere più da vicino alcuni luoghi di prestigio ma meno noti del centro storico. Quest’anno siamo nella via più bella d’Europa, a pochi passi tra l’altro dalla mostra di palazzo dei Diamanti”. E proprio grazie al progetto ‘Boldini & the City’, collegato all’evento sul grande ritrattista ferrarese, sarà possibile accedere a prezzo ridotto ai Diamanti per coloro che acquisteranno i Lego in vendita durante ‘Una città a mattoncini’, così come ricevere uno sconto sui giocattoli per chi avrà ammirato ‘Boldini e la moda’. Palazzo Gulinelli, realizzato nel XIX secolo su una dimora presistente, è stato tra l’altro testimone degli albori della Bugatti, avvenendovi un incontro nell’estate del 1900 tra Ettore Bugatti e il conte Gulinelli, da cui prese corpo il progetto di costituire il mitico marchio automobilistico. Le conclusioni nelle parole dell’assessore al Commercio Roberto Serra: “Una manifestazione inserita a pieno titolo nel programma degli eventi cittadini. Un richiamo per gli adulti e per i bambini. La cornice dello splendido Palazzo Canonici recentemente ristrutturato sulla via Ercole d’ Este quale sede, certamente da ulteriormente valore . Gli appassionati Lego avranno tutto il tempo poi per lo shopping cittadino. Ringrazio Ascom quale partner e parte attiva”

L’ingresso a ‘Una città a mattoncini’ – che vede il concorso ed il sostegno di Ferrara Incoming ed Ascom Servizi CAT – è ad offerta libera con orario continuato (sabato 30 marzo dalle 10.30 alle 19 e domenica 31 marzo dalle 10.30 alle 18.30).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
189 queries in 2,114 seconds.