Comacchio, due new-entry e tre riconferme: ecco la nuova Giunta – VIDEO

Due new-entry e delle riconferme. Eccola la nuova Giunta del riconfermato sindaco di Comacchio, Marco Fabbri.

Questa mattina, nella sala del consiglio comunale, il primo cittadino, eletto al primo turno, alle amministrative di domenica 11 giugno, ha presentato pubblicamente la sua squadra, una delle più giovani che ci sia lungo lo Stivale.

 

 

Le new-entry sono due: Maria Chiara Cavalieri, 29 anni, insegnante. A lei Fabbri ha conferito la carica delle scuole e delle politiche educative. L’altra new-entry è Riccardo Pattuelli, 27 anni. Una laurea ad indirizzo Internazionale in Scienze Politiche, un amore per lo sport e più esperienze di lavoro nel settore del turismo.

A Pattuelli va la delega alle Politiche per il Turismo e al Marketing Territoriale. Il sindaco Fabbri, infatti, non nasconde che lavorare per il Parco del Delta, che diventerà il parco unico, e per le Saline saranno fra le azioni primarie di questo secondo mandato.

A metà fra le new-entry e le riconferme c’è invece l’ex presidente del consiglio comunale della passata legislatura, Robert Bellotti. A lui il sindaco ha conferito la delega alle Attività Produttive, l’Edilizia Privata, le Politiche per la Casa e la gestione del Servizio Cimiteriale.

Una riconferma a tutti gli effetti è invece l’assessore alla Cultura, Alice Carli. A lei vanno anche le deleghe alla Gestione dei Musei, degli Eventi Internazionali, il coordinamento del progetto Comacchio 2020 e il Welfare.

Una riconferma piena anche per Denis Fantinuoli che oltre a conservare la carica di vice-sindaco avrà anche le deleghe ai Lavori Pubblici, alle Infrastrutture, alle Partecipate, alla Portualità, oltre che alla Caccia e Pesca.

Bilancio, Urbanistica e Personale sono alcune delle deleghe che conserva invece il sindaco Fabbri, oltre alla polizia municipale, gli affari generali e la sicurezza.

A fianco del sindaco, me senza entrare in giunta, ed eletto con la lista “Per Fare” resta Stefano Parmiani che – ha sottolineato il sindaco – rimane dentro al consiglio comunale ma potrebbe essere eletto, con i voti della maggioranza, a presidente dell’assemblea comunale appena il sindaco convocherà la prima seduta della nuova legislatura.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
139 queries in 1,302 seconds.