Comacchio: GdF consegna reperti archeologici al Comune – VIDEO

Sono 311 i reperti archeologici provenienti da un maxi-sequestro, avvenuto nella primavera del 2014 in Valle Pega nei pressi di Argenta, dalla Guardia di Finanza e consegnati questa mattina al Comune di Comacchio.

La maggior parte dei materiali è costituita da monete, monili, pesi e altri oggetti in metallo e terracotta di età romana.

Il sequestro e la denuncia erano scattatati nei confronti di un ferrarese 50enne, sorpreso in flagranza dalle Fiamme Gialle, mentre scandagliava un terreno agricolo in Valle Pega, servendosi di metal detector. I reperti archeologici, grazie ad un accordo tra Soprintendenza e Comune di Comacchio, saranno depositati nel nascente Museo Delta Antico, la cui inaugurazione è attesa per il 25 marzo. Il materiale necessiterà di uno studio approfondito ma già adesso si può affermarne l’elevato valore storico-archeologico.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
139 queries in 1,212 seconds.