Alleanza di governo M5S–PD anche in Regione? Bonaccini: “Con M5S intese anche locali”


Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito a Conte l’incarico di formare il governo.

Il premier incaricato ha accettato con riserva, dichiarando che le consultazioni del presidente incaricato con tutti i gruppi parlamentari disposti a sostenere l’alleanza M5S – PD si terranno già da oggi a Montecitorio.

Positiva l’accoglienza dei mercati, borse in rialzo, spread ad un minimo storico.

“Non credo negli accordi a tavolino, né a desistenze. Sui temi che ho indicato l’Emilia-Romagna ha molto da dire: lavoro, investimenti, scuola, sanità. La Lega, mi pare molto poco. Il M5S deciderà cosa fare. L’avversario è la Lega: chi vorrà dare una mano, previo accordi sui programmi, è benvenuto al confronto”. Lo ha detto Stefano Bonaccini, presidente dell’Emilia-Romagna, in un’intervista alla Stampa rispondendo alla domanda se siano possibili intese anche locali tra Pd e M5s dopo quella per il Governo.

Esponente dei Cinque Stelle, il sottosegretario uscente Michele Dall’Orco però replica: “Non c’è alcun accordo di desistenza tra M5s e Pd per le elezioni in Emilia-Romagna”. In regione la data del voto non è stata ancora fissata.

L’accordo nazionale, aggiunge Andrea Bertani, capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, “non implica necessariamente traduzioni a livello locale, anche se nel Pd qualcuno pare abbia capito il contrario”.

“Siamo agli albori di una nuova legislatura Ue e dobbiamo recuperare il tempo perduto per consentire all’Italia il ruolo da protagonista che merita. Il Paese ha l’esigenza di procedere speditamente”, ha detto Conte che ha voluto precisare come la linea politica che intende adottare “Non sarà ‘contro’ ma a favore di un governo nel segno della novità”. Un governo, in sostanza di svolta, come chiedono le forze politiche in ballo.
“Lavoreremo per un Paese migliore, un Paese che abbia infrastrutture sicure, reti efficienti, che si alimenti con energie rinnovabili, che valorizzi i beni comuni, che integri stabilmente nella propria agenda politica il benessere eco-sostenibile, che rimuova diseguaglianze di ogni tipo”.

Ma anche nuova attenzione per istruzione, Università, ricerca. Tra le priorità indicate la manovra di bilancio.

Ma la svolta nel quadro politico nazionale potrebbe aprire ad un’alleanza PD – Cinquestelle anche a livello locale. Di ieri, infatti, l’apertura di Paolo Calvano, segretario regionale PD in Emilia Romagna, ad una possibile alleanza del PD con i Cinquestelle in vista delle elezioni regionali di gennaio, così come già fatto in Umbria , martedì scorso, dal commissario regionale umbro Verini.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
136 queries in 1,548 seconds.