Omicidio a Copparo: quarto fatto di sangue in agosto a Ferrara e provincia

carabinieriUn omicidio che ha scosso una comunità intera come quella di Copparo ma anche tutta Italia.

E purtroppo, è il quarto fatto di sangue che, in questo solo mese di agosto, ha colpito Ferrara e la sua provincia.

E’ morta sabato a causa delle ferite che le sarebbero state inferte dall’uomo, più grande di lei di 18 anni, con cui aveva probabilmente una relazione sentimentale. A perdere la vita – andando ad allungare la tragica lista dei femminicidi in Italia – Cinzia Fusi la donna di 34 anni aggredita al culmine di una lite nel garage del negozio “Spendi bene” a Copparo, di proprietà dell’uomo, suo datore di lavoro e accusato di essere il suo assassino.

L’uomo è stato subito fermato e arrestato dai Carabinieri e la donna, le cui condizioni si sono rivelate subito gravissime, è giunta all’Ospedale di Cona in coma. Nonostante l’intervento e le cure dei medici, Fusi è morta intorno alle 12.

Quello di sabato è stato il quarto fatto di sangue avvenuto in provincia di Ferrara in questo mese.

carabinieriTre i casi precedenti di un agosto 2019 terribile. Il primo, il tentato omicidio per accoltellamento di un turista milanese a Lido degli Estensi, il 7 agosto scorso. I Carabinieri di Comacchio fermarono un giovane 26enne ferrarese.

Un altro tentato omicidio si registrò pochi giorni dopo, il 13 agosto, ma in città, a Ferrara, nel quartiere Barco quando una donna di origine serba venne ferita con un coltello dal marito, sottoposto a fermo da parte dei militari del Nucleo Investigativo.

Infine, più di una settimana fa, il grave incidente stradale del 18 agosto scorso sulla “Romea”, divenuto nelle ultime ore omicidio stradale a causa del decesso di una delle due vittime, cinque giorni dopo, venerdì 23 agosto, e per il quale i Carabinieri di Comacchio hanno indagato un uomo informando la competente Autorità Giudiziaria.

Adesso questa vicenda sconvolgente sul finire di un mese, quello di agosto 2019, nerissimo per la cronaca ferrarese.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
141 queries in 1,419 seconds.