L’emergenza covid-19 preoccupa il territorio argentano – VIDEO

L’emergenza covid-19 preoccupa il territorio argentano.

“E’ stato un sabato duro per Argenta”: a dirlo il sindaco Andrea Baldini, ieri, con una diretta Facebook.

Situazione argentana al centro anche di uno scontro politico (gli interventi integrali del sindaco di Argenta, del PD, Andrea Baldini, e del consigliere regionale della Lega, Fabio Bergamini, sono riportati nell’articolo dopo i video del primo cittadino)

Fabio Bergamini sindaco bondeno

Fabio Bergamini, consigliere regionale Lega E-R

Oggi, il consigliere regionale della Lega, all’opposizione in assemblea Emilia Romagna, Fabio Bergamini ha fatto un’interrogazione all’assessore regionale sulla situazione argentana.

Argenta è il secondo comune del ferrarese, a sabato 4 aprile, per numero di casi di positività al covid-19 nel ferrarese, con un’impennata registrata in poche ore.

Purtroppo sono stati diversi anche i decessi.

Il sindaco di Argenta, Andrea Baldini, ha fatto il punto sabato sera per fare chiarezza su quanto sta accadendo.

Nell’argentano poi ci sono tre situazioni su cui è posta la maggiore attenzione da parte delle autorità: l’ospedale “Vandini-Mazzolani”, la casa riposo “Beneficenza Manica” e il centro la “Fiorana”.

Sottoposto a tampone anche tutto il personale dell’ospedale cittadino, ovvero 160 dipendenti.

Il consigliere regionale della Lega, all’opposizione in assemblea, il bondenese Fabio Bergamini, definisce “preoccupante” la situazione argentana, “sia per numero di contagi sia per le strutture sociosanitarie coinvolte” scrive.

Ecco l’intervento integrale di Bergamini:

«Per numero di contagi e per le strutture sociosanitarie coinvolte, la situazione argentana è quanto mai preoccupante: chiediamo alla Regione di spiegare il motivo di questo focolaio epidemico e di scongiurare il blocco dell’Ospedale “Mazzolani”, dove 160 dipendenti sono in attesa dell’esito del tampone». Il consigliere regionale leghista Fabio Bergamini pretende chiarezza. Perché il focolaio epidemico argentano stride, con i suoi 92 contagi certificati, a fronte di una provincia ferrarese che risulta essere la meno colpita in regione.

Senza contare il numero assolutamente contenuto di positivi al coronavirus nei comuni vicini ad Argenta. Dunque, come si spiega questo fenomeno assolutamente in controtendenza? «E’ evidente che qualcosa non ha funzionato – dice Bergamini – dal momento che in una struttura riabilitativa come “Parco La Floriana” ci sono stati vari casi tra dipendenti e ospiti di contagio e tre decessi. Nell’ospedale cittadino, poi, praticamente tutto il personale (160 dipendenti) è stato sottoposto a tampone.

Esiste il concreto rischio di un blocco del nosocomio e questo sarebbe un fatto gravissimo nella situazione di emergenza attuale». Fabio Bergamini ha presentato un’interrogazione in Regione, per chiedere al titolare della delega alla sanità, Raffaele Donini, di riferire sull’accaduto, ma guarda con preoccupazione anche alle scelte compiute a livello locale: «i sindacati dei dipendenti delle strutture sociosanitarie – dice – avevano lamentato la carenza di mascherine e dispositivi di protezione individuale (tute monouso, guanti in lattice e così via; ndr). Materiali di cui, di questi tempi, si ravvisa la mancanza in vari settori, con inevitabili rischi cui è esposto il personale. Chiediamo sia fatta chiarezza sull’accaduto – conclude Bergamini – per porvi rimedio e affinché quanto successo ad Argenta non debba ripetersi altrove».

La replica (alla Lega e in particolare agli esponenti comunali del partito del Carroccio) di Andrea Baldini, sindaco di Argenta, del Partito Democratico, che pubblichiamo integralmente:

Lega di Argenta, Baldini: “Venite in consiglio e non voltate le spalle alla comunità argentana”

“In questi giorni ho potuto seguire le dichiarazioni del gruppo consigliare argentano della Lega da giornali e social network, perché dall’inizio di questa emergenza sanitaria il confronto nei luoghi istituzionali deputati non è avvenuto, dal momento che la Lega non si è presentata a gran parte delle occasioni.

Domani alle 16.00 è convocato il consiglio comunale, ovviamente in videoconferenza, e dalle dichiarazioni fatte il gruppo Lega Argenta dovrebbe insistere sulla stessa linea: non presentarsi.

Voglio dunque fare a loro un appello: venite in consiglio. Venite in consiglio a criticare la nostra gestione, se avete critiche, oppure venite in consiglio per portare e sostenere le vostre idee, ma non voltate le spalle agli argentani che vi hanno chiesto di rappresentarvi, soprattutto adesso che c’è bisogno di tutti.

Domani ci saranno da discutere punti importanti che avranno riflessi sulla cittadinanza, come il regolamento delle prestazioni sociali e il posticipo dell’esazione delle tasse comunali, e faremo ovviamente un aggiornamento sulla situazione. Aggiornamento oltremodo importante in questi giorni nei quali assistiamo a un diffondersi di informazioni e posizioni confuse errate, o addirittura malevoli, sostenute sulla o dalla stampa o sui social network, che causano un complicarsi di un quadro oltremodo complesso.

Tutto questo non fa bene a nessuno, in primis agli argentani. Stiamo dunque tutti uniti, o perlomeno confrontiamoci, per la nostra comunità”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
141 queries in 1,182 seconds.