Covid: 4 nuovi casi nel ferrarese, nessun decesso in E-R. Focolai aziende corrieri: “Situazione circoscritta ma va seguita”

Quattro nuovi casi positivi al covid nel ferrarese rispetto a ieri, solo uno ha i sintomi, tre sono asintomatici.

Uno degli incrementi più importanti nelle ultime settimane nel ferrarese dove gli aumenti giornalieri viaggiavano sempre attorno allo zero.

I tamponi positivi sono stati rilevati in quattro persone rispettivamente della città, di Cento, di Bondeno e Copparo.

178 i tamponi effettuati in un giorno, numero in media rispetto ai giorni precedenti, 174 sono negativi.

In regione Emilia-Romagna, intanto, non si registra, per il quarto giorno consecutivo, nessun decesso rispetto a ieri .

47 nuovi positivi in tutta la regione, di cui 29 asintomatici.

Dei 47 nuovi casi, 22 sono nella provincia di Bologna, di cui 16 nei focolai isolati nella logistica.

 

“Da qualche giorno in Emilia-Romagna assistiamo ad una cinquantina di casi positivi, oggi sono 47, un pochino meno di ieri, ma complessivamente siamo sullo stesso trend. La maggior parte sono persone asintomatiche, la metà delle quali su Bologna, soprattutto nei due cluster che abbiamo individuato e circoscritto della Tnt e di Bartolini”.

Lo ha detto l’assessore alle Politiche per la Salute dell’Emilia-Romagna, Raffaele Donini, nel corso di una intervista a SkyTg24.

“Con Bartolini abbiamo già 158 persone positive e Tnt siamo arrivate a 43 (ieri erano 29, ndr), per un totale di quasi 700 tamponi eseguiti – ha aggiunto Donini – sia ai lavoratori che ai loro familiari, e ai contatti dei familiari dei lavoratori. E abbiamo un ricovero in ospedale. Quindi diciamo che è una situazione circoscritta, ovviamente va assolutamente seguita con il contact tracing”.

In Emilia-Romagna si registra inoltre il quarto giorno senza nuovi morti a causa del Covid-19.

(ANSA)

Comunciato a cura della RegioneEmilia Romagna

Effettuati 4.274 tamponi e 1.521 test sierologici. I casi attivi sono 1.119 (+6). Stabile il numero dei pazienti in terapia intensiva (10), in calo i ricoverati negli altri reparti Covid (93, 3 in meno). Nessun nuovo caso nella provincia di Piacenza e nell’imolese

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 28.869 casi di positività, 47 in più rispetto a ieri, di cui 29 persone asintomatiche individuate nell’ambito del contact tracing e dell’attività di screening regionale a seguito di test sierologici.
Dei nuovi casi, 22 si registrano nella provincia di Bologna: 12 legati al focolaio individuato in questi giorni in un’azienda del comparto logistico, 4 quello isolato in precedenza sempre in un Gruppo del medesimo settore.

Diciotto i sintomatici (11 Bologna, 3 Ferrara, 1 Ravenna, 1 Forlì e 2 Rimini), per la maggior parte riconducibili a focolai o a casi già noti.
Nessun nuovo decesso in regione: il numero totale resta quindi 4.269.

I nuovi tamponi effettuati sono 4.274, che raggiungono così complessivamente quota 544.888, a cui si aggiungono altri 1.521 test sierologici.

Le nuove guarigioni sono 41, per un totale di 23.481, l’81,4% dei contagiati da inizio crisi. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.119 (6 in più di ieri).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.
Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 1.016, 9 in più rispetto a ieri, il 90,7% di quelle malate. I pazienti in terapia intensiva sono 10 (come ieri), quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 93 (3 in meno).

Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 23.481 (+41 rispetto a ieri): 220 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 23.261 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.566 a Piacenza (invariato), 3.714 a Parma (+4), 5.003 a Reggio Emilia (+2), 3.990 a Modena (+5), 5.073 a Bologna (+22, di cui 11 sintomatici); 404 a Imola (invariato), 1; 1.081 a Ravenna (+1, sintomatico), 964 a Forlì (+1, sintomatico), 817 a Cesena (+4) e 2.220 a Rimini (+4, di cui 2 sintomatici). /SA

-AGGIORNAMENTO VENERDì 10 LUGLIO-

Emergenza Coronavirus, nessun decesso in E-R. A Ferrara 2 nuovi contagiati (uno è sintomatico)

Nessun decesso e 53 nuovi positivi, di cui 41 asintomatici. Dei nuovi casi, 36 in provincia di Bologna, di cui 29 relativi a un nuovo focolaio isolato in un’impresa logistica. L’assessore Donini: “In pochi giorni nuova ordinanza per i test sierologici obbligatori per tutti i lavoratori del comparto, prevenzione e tracciamento per la tutela dei lavoratori e della salute pubblica”

Le persone guarite salgono a 23.440 (+6). Effettuati 4.182 tamponi e 1.662 test sierologici. I casi attivi sono 1.113 (+47). Stabile il numero dei pazienti in terapia intensiva e dei ricoverati negli altri reparti Covid. Nessun nuovo caso nelle province di Ravenna e Forlì-Cesena e a Imola

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 28.822 casi di positività53 in più rispetto a ieri, di cui 41 persone asintomatiche individuate nell’ambito del contact tracing e dell’attività di screening regionale a seguito di test sierologici.

Dei 53 nuovi casi, 36 sono relativi alla provincia di Bologna: 29 di questi riconducibili a un focolaio che si è sviluppato in una impresa della logistica. Un comparto sul quale la Regione Emilia-Romagna intende intervenire rendendo obbligatori i test sierologici per tutti i lavoratori del settore da Piacenza a Rimini, avviando così una vasta operazione di prevenzione e tracciamento.

“Il nostro Servizio sanitario ha saputo circoscrivere rapidamente ogni nuovo focolaio, compreso l’ultimo a Bologna: tutti i casi vengono trattati con la massima attenzione, in modo da mantenere assolutamente sotto controllo il contagio- sottolinea l’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini-.  Sia chiaro: non vogliamo bloccare una filiera così nevralgica come quella della logistica, ma non possiamo tollerare alcun rischio per la salute e la sicurezza di tutti gli emiliano-romagnoli. Per questo, in pochi giorni definiremo un’ordinanza regionale che renderà i test sierologici obbligatori per tutti i lavoratori del settore”.

“Vogliamo continuare a tenere alta l’attenzione. Non ci siamo mai permessi alcuna sottovalutazione- conclude l’assessore- e non inizieremo di certo ora: rispettiamo tutti le norme di sicurezza, per la tutela di ognuno e della salute pubblica, per non vanificare gli sforzi già compiuti”.

Tornando ai dati di oggi, i sintomatici in tutta la Regione sono 12: uno a Piacenza, uno a Reggio Emilia, cinque a Modena, tre a Bologna, uno a Ferrara e uno a Rimini, per la maggior parte riconducibili a focolai o a casi già noti.

Nessun nuovo decesso in regione: il numero totale resta quindi 4.269.

nuovi tamponi effettuati sono 4.182, che raggiungono così complessivamente quota 540.614, a cui si aggiungono altri 1.662 test sierologici.

Le nuove guarigioni sono 6, per un totale di 23.440, l’81,3% dei contagiati da inizio crisi. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.113 (47 in più di ieri).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 1.007, 47 in più rispetto a ieri, il 90,4% di quelle malate. I pazienti in terapia intensiva sono 10 (come ieri), quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 96 (come ieri).

Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 23.440 (+6 rispetto a ieri): 227 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 23.213 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.566 a Piacenza (+4, di cui uno sintomatico), 3.710 a Parma (+2), 5.001 a Reggio Emilia (+1, sintomatico), 3.985 a Modena (+7, di cui 5 sintomatici), 5.051 a Bologna (+36, di cui 3 sintomatici), 404 a Imola (invariato), 1.033 a Ferrara (+2, di cui uno sintomatico), 1.080 a Ravenna (invariato), 963 a Forlì (invariato), 813 a Cesena (invariato) e 2.216 a Rimini (+1, sintomatico)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
142 queries in 1,446 seconds.