Coronavirus, a marzo nessuna fiera in Emilia-Romagna

ferrara fiereIn Emilia-Romagna per tutto marzo non si svolgeranno eventi e manifestazioni fieristiche.

Da Piacenza a Rimini, le iniziative saranno spostate e calendarizzate in altri mesi a partire da aprile.

A Ferrara, Sealogy,il primo salone europeo sulla Blue Economy, inizialmente fissato dal 6 all’8 marzo, è stato rimandato al 20-22 novembre 2020. Questa scelta è dettata anche dalla concomitanza con la Giornata mondiale della pesca (21 novembre), istituita per salvaguardare uno dei settori trainanti dell’economia blu, in un’ottica di sostenibilità e di giustizia sociale.

A Bologna, come annunciato da Bolognafiere, il Cosmoprof slitta a giugno.

La decisione è arrivata nel tardo pomeriggio in Regione, nel corso di una conference call tra direttori e presidenti delle Fiere emiliano-romagnole con l’assessore regionale uscente alle Attività produttive, Palma Costi, e il suo successore Vincenzo Colla per fare il punto sulle ricadute nel sistema fieristico a causa dell’emergenza Covid-19.

Dai vertici delle Fiere di Bologna, Rimini, Parma, Piacenza e Cesena è arrivata, spostando le iniziative in calendario per il mese di marzo, un’unanime autotutela volontaria per proteggere la salute dei visitatori, degli espositori e dei lavoratori degli expo regionali.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
140 queries in 1,189 seconds.