Drone e più controlli per evitare gite fuori porta e apertura seconde case a Pasqua

prefetturaL’attenzione delle forze dell’ordine rimane alta nel ferrarese in questo periodo di emergenza sanitaria, soprattutto in prossimità di Pasqua e Pasquetta.

E’ quanto ribadito questa mattina durante il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica in prefettura.

La preoccupazione del prefetto Michele Campanaro, infatti, è che alla luce della stanchezza e insofferenza di ferraresi e italiani in quarantena, le prossime festività diventino occasione di spostamenti, gite fuori porta e trasferimenti ingiustificati nelle seconde case.

Per questo il comitato ha disposto, nel periodo pasquale, più controlli ai caselli autostradali e sulle statali, e sulla costa comacchiese il Prefetto ha autorizzato l’impiego del drone della Polizia Provinciale che, nei giorni di sabato, domenica e lunedì di Pasqua, controllerà dall’alto i movimenti sospetti coordinando così l’azione di carabinieri e polizia locale.

Nei centri abitati, invece, previste più di 250 pattuglie che presidieranno il territorio e controlleranno gli spostamenti sull’intera provincia.

Finora, a più di un mese dall’inizio dell’emergenza, controllate tra Ferrara e provincia più di 20.600 persone, 1.200 quelle multate per il mancato rispetto delle norme “anti-coronavirus”.

Circa tre ferraresi su 50 controllati quindi sono stati sanzionati.

“Bisogna ora combattere il rischio che comportamenti avventati, dettati dalla stanchezza, dall’insofferenza o semplicemente dalla superficialità, facciano danni enormi ed inimmaginabili, compromettendo tutti gli sforzi delle ultime settimane – ha sottolineato il Rappresentante del Governo – Per questo, tutti devono fare la loro parte, in modo particolare in occasione dei prossimi giorni di festività di Pasqua. Mi rivolgo, quindi, alla gente di questa grande provincia, consapevole dei sacrifici sinora fatti e di quelli che chiedo ancora di fare restando a casa, perché non vadano sprecati gli sforzi incredibili fatti fino ad oggi, anche grazie ai quali il ferrarese è, tra le 42 provincie del settentrione, la quarta provincia sia per minor numero di contagi in valore assoluto, sia per minore percentuale di contagi in rapporto alla popolazione”.

Il Prefetto Michele Campanaro ha presieduto quindi la riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per fare il punto della situazione sull’emergenza COVID-19 in provincia di Ferrara, con un focus particolare sui risultati operativi del dispositivo di controllo del territorio in vista delle prossime festività pasquali:

Hanno partecipato all’incontro il Questore Cesare Capocasa, il Comandante provinciale dei Carabinieri Gabriele Stifanelli, il Comandante provinciale interinale della Guardia di Finanza Luigi D’Abrosca, il Comandante della Polizia provinciale Claudio Castagnoli, il Consigliere provinciale Gino Soncini ed il Vice Sindaco di Ferrara Nicola Lodi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,617 seconds.