Telestense R.E.I. S.r.l.
Email: redazione@telestense.it
Phone: +3905329089
Url:
Via Virginia Woolf 17
Ferrara, FE 44124
photo of Telestense Telestense Television R.E.I. S.r.l.
R.E.I. S.r.l.
Via Virginia Woolf 17
Ferrara , FE , 44124 Italy
+3905329089
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

 
TG: EDIZIONI ORE 07.00 - 07.30 - 13.30 - 14.20 - 17.00 - 19.30 - 23.00 - 01.00 - NUOVA EDIZIONE ORE 20.40 (DA MARTEDI' AL SABATO) - CANALI SUL TELECOMANDO: EMILIA ROMAGNA 16 e 113 - VENETO 113
  
  

Detenuto 82enne morto, era ancora in carcere per la gravità del reato commesso

carcere

Sarebbe morto per cause naturali il detenuto 82enne trovato privo di vita nella sua cella del carcere di via Arginone. La sua morte ha acceso però i riflettori sulla compatibilità con il regime carcerario degli over70.

Il suo fine pena sarebbe stato nel 2025, ma sabato mattina attorno alle 7 gli agenti della polizia penitenziaria lo hanno trovato senza vita. Sarebbe morto per cause naturali l’82enne di origine calabrese che circa due anni e mezzo era detenuto nella sezione protetta in cui vengono ristretti condannati per reati di natura sessuale, nel carcere di Ferrara. L’uomo doveva scontare circa 20anni per violenza sessuale nei confronti della nipote ed altri reati di droga.

““È vero che la legge dice che le persone oltre i 70anni sono incompatibili con il carcere, spiega Roberto Tronca, segretario provinciale del Sappe, sindacato autonomo di polizia penitenziaria, ma spesso è proprio la tipologia del reato commesso a far sì che la magistratura di sorveglianza non decida per misure alternative al carcere”. Nella casa circondariale di Ferrara infatti, c’è un solo altro detenuto ultra settant’enne, per la precisione un uomo di 80anni, ed è sempre nella sezione protetta, condannato anche lui per violenza sessuale.

Quanto alla storia dell’82enne deceduto, il segretario del Sappe, conferma che sì, alcuni giorni prima di morire, aveva iniziato uno sciopero della fame per protestare contro la sua condanna, ma dopo un solo giorno, convinto dagli agenti, aveva desistito. Che la morte sia avvenuta per cause naturale lo confermerebbe anche il racconto del compagno di cella che la sera prima lo aveva visto tranquillo tanto da fumarsi una sigaretta insieme prima di andare a dormire. Al mattino poi, al controllo degli agenti, l’82enne non ha più risposto.

%CODE%


Ti potrebbero interessare anche:


 

Archiviato in: Cronaca

Tags:


RSSCommenti (0)

Trackback URL

I commenti sono chiusi.

Categ. aggiornata a: giovedì 30 ottobre 2014 19:18
  
Guardaci in Streaming Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su YouTube Abbonati ai nostri Feed RSS
Publivideo2
  
  
  
  • Canali su telecomando
    canali-lcn-ok
  • Ricezione Telestense
    TE-PROBLEMI
  • Rete Alfa
    Rete Alfa
  • Alfa Live – La Radio in Tv
    Alfa Live
  • Newsletter di Telestense