Discarica abusiva ad Ambrogio: indagini per risalire ai responsabili

discaricaSacchi contenenti le più diverse tipologie di spazzatura e persino due lastre di eternit.

Aveva prodotto una vera e propria discarica l’abbandono di rifiuti nei pressi della fermata delle corriere in via Capozza in località Pontecarina ad Ambrogio.

Nella mattinata di lunedì 27 luglio è stata eseguita un’apposita operazione per individuare i responsabili e ripulire l’area.

I dieci sacchi sono stati aperti e passati al setaccio grazie alla collaborazione degli operatori di Clara e Aron e con la supervisione della Polizia Locale e dell’assessore all’Ambiente Massimo Baraldi, che ha segnalato l’episodio. All’interno sono stati rinvenuti documenti contenenti nominativi riconducibili ai presunti autori dell’abbandono. È stato dunque redatto il verbale e ora verrà condotta l’istruttoria.

I rifiuti infine sono stati raccolti, mentre l’eternit verrà smaltito nel rispetto dei vigenti protocolli.

«Ci troviamo di fronte a un’azione che denotata totale mancanza di rispetto per l’intera comunità – afferma l’assessore Baraldi -. Purtroppo sono numerosi sul territorio gli spazi isolati che sono fatti oggetto del deposito incontrollato di rifiuti: c’è in progetto per queste aree l’installazione delle cosiddette fototrappole, per attuare un’attività preventiva e repressiva. Si rifletta però che l’abbandono è indecoroso, pericoloso per l’ambiente e dispendioso, dal momento che i costi del recupero ricadono su tutti i cittadini in tariffa».

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
140 queries in 1,471 seconds.