Droga nelle scuole, anche il vice-capo Luigi Savina al convegno della polizia

04-droga-nelle-scuoleChe ruolo ha la polizia di stato nel tentativo di prevenire ed educare l’uso della droga fra i giovani sopratutto nelle scuole?

E’ una domanda a cui cercheranno di rispondere tutti i relatori di un convegno che la polizia di stato ha organizzato anche nella nostra città per creare un legame sempre più forte fra la stessa polizia di stato e la società civile. Il convegno si terrà martedì 11 ottobre, nella Sala Estense, ed è annunciata anche la partecipazione del vice-capo della polizia, un ex questore di Ferrara, Luigi Savina.

Con il questore di Ferrara, Antonio Sbordone e altri ospiti, esperti locali delle dipendenze patologiche, ricercatori universitari e magistrati, si cercherà di dialogare con alcuni giovani delle scuole superiori dell’uso delle droghe proprio mentre si è a lezione.

Il fenomeno dell’uso di stupefacenti infatti preoccupa e non poco perché si è ridotta l’età in cui i giovani entrano in contatto con le droghe per sballarsi. Martedì al convegno, che si aprirà alle dieci del mattino, si partirà con l’intervento di un ricercatore universitario, Matteo Marti che affronterà il tema degli effetti delle nuove sostanze da un punto di vista farmaco-tossicologico.

Al dibattito prenderà parte anche l’esperta di dipendenze patologiche dell’azienda Asl, Luisa Garofani, oltre che il primario emerito di infettivologia, Florio Ghinelli. Per l’occasione inoltre parlerà per la prima volta al pubblico ferrarese la nuova presidente del tribunale di Ferrara Rosaria Savastano, ufficialmente in carica da novembre. Il suo intervento tratterà del futuro dei giovani e la droga. Il commissario Andrea Crucianelli spiegherà infine l’importanza per la prevenzione del fenomeno delle azioni della polizia all’interno delle scuole.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,697 seconds.