Ferrara in controtendenza, Borgonzoni vince in territorio estense. Minelli: “PD in leggero aumento in città”

zappaterraMarcella Zappaterra (candidata consigliere PD) esulta su Facebook: “L’Emilia-Romagna non si Lega” il suo slogan, utilizzato anche dalle sardine. Finora silenzio social (ore 03.35) dal partito del Carroccio estense della Lega.

“Un risultato inaspettato, ora rimbocchiamoci le maniche, anche a Ferrara, dove registriamo oggi un leggero aumento del Partito Democratico”: così il segretario comunale di Ferrara, Nicola Minelli.

Sergio Echamanov, sardina ferrarese finita sulla pagina Fb di Salvini, scrive sui social: “Oggi ho visto la grande scelta che avete fatto, questo sarà governo che ha già costruito politiche sociali, economiche e sociali stabili: non serviva liberarci, ma sentirci liberi”.

Come detto, nel ferrarese si sono invertiti i pesi elettorali: Lucia Borgonzoni vince su Bonaccini. Borgonzoni ha vinto, tra gli altri, a Bondeno, Codigoro, Copparo, Ostellato, Portomaggiore e Poggio Renatico. In città è testa a testa

Affluenze. Masi Torello dove si è votato di più, Comacchio di meno. L’exploit maggiore a Goro rispetto alle scorse consultazioni. 66,95% di votanti in città a Ferrara, in media con la regione.

Bonaccini in calo rispetto alle elezioni di cinque anni. Bonaccini, alle regionali 2014, nel ferrarese vinse con il 43%, battendo l’attuale sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, fermo al 41%

Sezioni scrutinate a Ferrara e provincia

Stefano Bonaccini (PD-Csx)

Lucia Borgonzoni (Lega-Cdx)

41%

55%


Borgonzoni

Ecco gli altri 5 candidati presidente:

Simone Benini – Movimento 5 Stelle

3,18%

Stefano Lugli – L’Altra Emilia Romagna

0%

Domenico Battaglia – Movimento 3V

0%

Laura Bergamini – Partito Comunista

0%

Marta Collot – Potere al Popolo

0%

Affluenza: 65,59% +28,22% affluenza 2014 (37,37%)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
140 queries in 1,733 seconds.