Emergency Days a Factory Grisù dal 3 al 7 luglio – VIDEO

Dopo le esperienze degli anni passati in piazza Municipale, in zona Bagni Ducali e al Chiostro di San Paolo, l’ormai consueta manifestazione organizzata del gruppo Emergency Ferrara sposta le sue attività all’interno del cortile dello Spazio Grisù.

La 9^ edizione degli Emergency Days è dedicata a Simo, Simone Andreani, volontario di Emergency.

A non venire modificata sarà anche in questa nona edizione la formula ormai consolidata e che comprende cinque giorni intensi di eventi, spettacoli e musica (dalle ore 21), ma anche incontri su diverse tematiche (a partire dalle ore 18:30) e laboratori, il tutto con lo scopo di promuovere una cultura di pace e rispetto dei diritti umani come da principi che ispirano l’operato di Emergency.

 

 

Scheda a cura degli organizzatori

La manifestazione, patrocinata da Comune di Ferrara e Regione Emilia Romagna, è organizzata interamente dai volontari del gruppo Emergency Ferrara e permetterà tutti i cinque giorni dal pomeriggio di visitare la libreria tematica ‘Librieletture’, l’infopoint dedicato alle attività dell’associazione e la mostra fotografica ‘La nostra Africa’. All’infopoint sarà possibile provare anche l’esperienza in realtà virtuale ‘La polvere di Ashti’: indossando i visori gli spettatori potranno immergersi a 360° nel campo di Ashti (nell’area di Arbat, Nord Iraq), che ospita gli sfollati iracheni che hanno cercato rifugio dalla guerra.

Sempre con uno sguardo rivolto ai più piccoli dalle ore 18 verranno presentati laboratori e letture e dalle ore 19 tutti i giorni ‘Giochiamo in pace’: uno spazio in cui i bambini potranno disegnare, fare piccoli lavoretti gioco, leggere libri e tanto altro assieme alle volontarie del gruppo di Emergency.

Anche quest’anno sarà presente, in collaborazione con il Circolo Arci Bolognesi, lo stand gastronomico gestito dai volontari del gruppo di Emergency Ferrara.
I fondi raccolti in questa edizione andranno a finanziare il centro pediatrico di Emergency a Bangui in Repubblica Centrafricana: attivo dal 2009 offre assistenza ai bambini fino a 14 anni affetti da drepanocitosi, asma, sindrome nefrotica, epilessia, diabete e cardiopatia. Secondo i dati del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite, la Repubblica Centrafricana è all’ultimo posto nell’Indice di sviluppo umano, con un’aspettativa di vita alla nascita di soli 51 anni. Il tasso di mortalità sotto i 5 anni è di 130 morti ogni 1.000 bambini nati vivi e le principali cause di morte sono malattie facilmente curabili.

. Simo era un nostro sostenitore da sempre, presente ad ogni manifestazione, iniziativa ed ovviamente agli Emergency Days dove ha suonato in diverse edizioni. Un ragazzo meraviglioso, positivo e sempre disponibile era parte di questa nostra “folle” famiglia.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
146 queries in 1,281 seconds.