Facevano saltare in aria i bancomat: arrestato il “decano” ferrarese, sgominata banda

strumenti_bancomat

Sgominata la banda che ha fatto saltare in aria almeno 3 bancomat nel triestino. Cinque le persone arrestate, una di loro abitava a Ferrara da anni.

Una banda specializzata in furti ai bancomat. Colpivano principalmente nel nord est Italia e utilizzavano l’esplosivo come il gas acetilene, arraffavano i soldi e poi scappavano.

Ma l’ultimo colpo gli è stato fatale: lunedì mattina attorno alle 3, cinque uomini sono stati arrestati dalla Polizia mentre tentavano di aprire un bancomat a Feltre nel bellunese.

Uno di loro, Roberto Arziliero, 55enne nato a Pincara nel rodigino ma residente da anni a Migliaro, è stato arrestato durante la fuga a Piove di Sacco in provincia di Padova. Arziliero, secondo la Squadra mobile di Ferrara, prendeva la sua auto e raggiungeva il gruppo formato da persone originarie del Veneto.

Uno di loro aveva collegamenti anche con la mala del Brenta. L’operazione, denominata “Last bang”, è stata portata avanti dai carabinieri e dalla Polizia di Trieste che contestano agli arrestati tre colpi a tre dispositivi nel triestino.

Il ferrarese Arziliero invece, sempre secondo la Polizia, era considerato un esperto nei colpi ai bancomat. Il dirigente della Squadra mobile di Ferrara, Andrea Crucianelli, lo ha definito il “decano dei bancomattari”.

Ora la Squadra mobile sta accertando se la banda ha colpito nel ferrarese. Negli ultimi tre mesi infatti sono stati diversi gli assalti con esplosivo e gli inquirenti stanno accertando se si tratta delle stesse persone.

[flv image=”http://www.telestense.it/img-video/12032014-banda-bancomat.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/12032014-banda-bancomat.mp4[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
141 queries in 1,204 seconds.