Femminicidio Cinzia Fusi, verso il processo. Il 5 ottobre la prima udienza – VIDEO

Si terrà il 5 ottobre la prima udienza del processo per il femminicidio di Cinzia Fusi, la 34enne uccisa a Copparo, il 24 agosto 2019, dal compagno Saverio Cervellati. Il Gup, Danilo Russo, ha infatti rinviato a giudizio il 53enne copparese, in videocollegamento dal carcere a Ferrara. Nell’udienza preliminare di oggi si sono costituiti parte civile i familiari di Cinzia Fusi, e i Comuni di Copparo e Riva del Po


E’ durata quasi tre ore l’udienza preliminare in tribunale a Ferrara per Saverio Cervellati, 53enne accusato dell’omicidio di Cinzia Fusi, 34 anni, morta a Copparo il 24 agosto 2019 dopo essere stata ripetutamente colpita con il mattarello dal suo compagno e datore di lavoro.

Il Gup, Danilo Russo, ha rinviato a giudizio il copparese fissando la prima udienza del dibattimento per il prossimo 5 ottobre

La Procura di Ferrara, aveva chiesto il rinvio a giudizio con il pm Fabrizio Valloni, che contestava a Cervellati, difeso dall’avvocato Elisa Cavedagna, l’omicidio aggravato dal fatto di essere stato commesso contro una persona alla quale era legato da una relazione sentimentale, quindi femminicidio

Nell’udienza preliminare si sono costituiti parte civile i familiari di Cinzia Fusi, assistiti dal loro legale, Denis Lovison

Il femminicidio di Cinzia Fusi è avvenuto al culmine di una lite per motivi di gelosia nel garage del negozio dove lavorava con lo stesso Cervellati. In tribunale sono giunti i cugini di secondo grado della donna, i genitori anziani non sono nelle condizioni di partecipare alle udienze.

Saverio Cervellati, reo confesso, ha seguito l’udienza in videoconferenza nel carcere di Ferrara, non rilasciando dichiarazioni

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
140 queries in 1,998 seconds.