Ferita all’addome con un coltello, in carcere il marito per tentato omicidio – VIDEO

Si trova in stato di fermo nel carcere di Ferrara e dovrà rispondere di tentato omicidio aggravato per la presenza dei figli e per violenze alla moglie, Milanovic Darko, il 28enne serbo coinvolto sabato pomeriggio in un violento litigio con la moglie, avvenuto in un appartamento in zona Barco a Ferrara. La coppia, serba ma residente in Austria, è arrivata in città  i primi di luglio e si trovava nell’appartamento affittato alla madre dell’uomo, in Via Martiri del Lavoro.

Entrambi pesantemente ubriachi, durante una lite, causata pare per la gelosia della moglie nei confronti del marito, la donna, 30 anni, riporta un ferita nell’addome provocata da un coltello da cucina, con una lama di 25 centimetri. Una scena alla quale hanno assistito anche i due bimbi piccoli dei quattro figli della coppia e per questo è stata informata anche la Procura dei minori

E’ lo stesso serbo a chiedere al vicino di casa di chiamare il 118. Portata al pronto soccorso del S.Anna di Cona la donna, che aveva anche alcune zone tumefatte al volto, riporta una prima diagnosi di 20 giorni ma le perizie medico legali sono ancora in corso. Dimessa lunedì pomeriggio ora si trova a casa con i suoi figli

A far dubitare gli inquirenti sono le versioni ‘discordanti’ della coppia che non combaciano con gli indizi trovati nell’appartamento dove è scoppiata la lite: per la donna si è trattato di un ‘incidente domestico’, per il marito è stato un ‘gesto autolesionistico’ della moglie. Per queste forti contraddizioni il Pm di turno, Andrea Maggioni, che ha coordinato le indagini dei carabinieri di Ferrara, decide per il fermo del 28enne.

L’uomo ora è in attesa della convalida del fermo da parte del Gip, che potrebbe disporre un’ordinanza cautelare in carcere visto il pericolo di fuga, in quanto non residente in Italia. Secondo l’accusa quindi sarebbe stato proprio lui a compiere il gesto nel corso della lite.

“E’ stato un atto di autolesionismo, entrambi erano molto ubriachi. E’ stato proprio il mio cliente a togliere il coltello dall’addome della moglie, e chiedere al vicino di chiamare il 118” ha sottolineato l’avvocato Sorgato, legale di fiducia del serbo.

Ora si attende la decisione del Gip, che dovrebbe arrivare nelle prossime 48 ore

 

 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
132 queries in 1,131 seconds.