Monumenti ferraresi ‘riscoperti’ nel 2018 – VIDEO

Continua il nostro viaggio tra i monumenti ‘fasciati’ di Ferrara, palazzi storici coperti da maxi-teloni e al centro di cantieri fondamentali per il futuro del patrimonio artistico estense, che nel 2018 presenterà grandi novità.

Vediamo allora cosa succederà al Duomo e al Palazzo dei Diamanti.

 

  • Giovedì 4 gennaio ore 19

Il 2018 sarà l’anno in cui i ferraresi e i turisti, particolarmente numerosi in questi giorni di festa, potranno rivedere la città e soprattutto il suo patrimonio artistico sotto un nuovo aspetto.

Sono tanti infatti i cantieri e i monumenti attualmente ‘fasciati’ ma che quest’anno dovremmo rivedere ai loro antichi splendori.

 

 

Nella seconda metà del 2017 gli esterni del settecentesco Teatro Comunale Claudio Abbado di Ferrara erano anch’essi molto scenografici, grazie ai teloni artistici che coprivano le impalcature che insistevano sul palazzo.

teatro comunale

Teatro Comunale

Ora le facciate sono quasi totalmente libere ed è stata riconsegnata, alla città, la bellezza esterna di un palazzo da sempre nel cuore dei ferraresi. I lavori non hanno mai interferito con l’attività teatrale. Il cantiere interno al Comunale venne concluso già mesi fa, mentre all’esterno rimangono gli ultimi lavori. Obiettivo dell’intervento, costato un milione e mezzo di euro, oltre alle migliorie, è stato rendere la struttura antisismica.

E proprio le scosse del terremoto del 2012 resero inagibile palazzo Massari, storica struttura che ospitava le opere di Boldini in corso Porta Mare. Qui c’è un cantiere tra i più duraturi degli ultimi anni. Ma presto, anche qui, dovrebbero essere tolte le impalcature e il maxi-telone: i lavori, a cura di un’impresa bolognese e costati due milioni e mezzo di euro, sono iniziati nell’ottobre del 2016 e in queste prime settimane del 2018, palazzo Massari dovrebbe tornare ai suoi antichi splendori. Oltre alle migliorie e al restauro, obiettivo principale del cantiere è stato quello di rendere la struttura anti-sismica.

chiesa certosa

Chiesa S. Cristoforo in Certosa

Un’altro monumento danneggiato dalle scosse del sisma e attualmente fasciato è la Certosa di Ferrara, un cantiere della durata simile a quello di palazzo Massari. Iniziati a settembre 2016, i lavori per il miglioramento strutturale della Certosa monumentale di Ferrara dovrebbero concludersi entro la primavera di quest’anno. Mentre nella chiesa di San Cristoforo, i lavori, definiti delicati e complessi, a cura di due aziende ferraresi e costati più di un milione e 200 mila euro, ripareranno i danni causati dal sisma del 2012 e miglioreranno strutturalmente l’edificio in chiave antisismica. Conclusione prevista entro giugno 2018.

Ma sempre quest’anno il monumento simbolo di Ferrara, il Castello estense, finirà al centro di lavori di restauro per 6 milioni di euro. Staremo a vedere quanto il cantiere impatterà ma, come ha detto il vice-sindaco di Ferrara, Massimo Maisto, i lavori non interferiranno con il tradizionale incendio di Capodanno 2018/2019 che si dovrebbe svolgere regolarmente.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
137 queries in 1,206 seconds.