Ferrara, elezioni europee, Carlo Calenda oggi in città per la lista PD – Siamo Europei

Ferrara, elezioni europee: questa mattina Carlo Calenda, ex ministro dello Sviluppo economico nei governi Renzi e Gentiloni e oggi capolista nella Circoscrizione Nord Est per la lista PD –Siamo Europei, ha incontrato  il popolo della sinistra. “Uniti nella diversità, per vincere la deriva sovranista in Europa e difendere la democrazia liberale in Italia e in Europa”, questo il messaggio del candidato al futuro Parlamento europeo per lo schieramento del PSE, del Partito socialista europeo ovvero dei Socialisti e Democratici.

 

Il tour emiliano – romagnolo di Carlo Calenda, oggi ha fatto tappa anche a Ferrara, dove l’ex ministro dello Sviluppo economico nei governi Renzi e Letta e oggi capolista nella Circoscrizione Nord Est – alle prossime europee – per la lista PD –Siamo Europei, ha incontrato il popolo della sinistra e del Pd. Accanto a lui per la foto di rito con il candidato sindaco Aldo Modonesi, i parlamentari PD, Paola Boldrini e Luigi Marattin, il Segretario regionale Paolo Calvano e i segretari PD, provinciale e regionale. Ad ascoltarlo giovani e meno giovani della Sinistra ferrarese che Calenda ha spronato a recuperare il senso della politica come servizio al Paese e soprattutto come difesa dei valori della democrazia liberale in Italia e in Europa, contro derive nazionalistiche, sovraniste e illiberali.

Illustrando, poi, i punti salienti della lista PD Siamo Europei, Calenda ha sottolineato la necessità di far politica nelle strade, di superare la sindrome della sconfitta, di sconfessare l’arroganza di una classe di Governo che attribuisce tutte le responsabilità ad altri: l’Europa, le banche, le elites. Le sfide del futuro sono enormi servono un grande piano di rilancio delle politiche industriali e della formazione, serve anche un sussidio europeo della disoccupazione e un piano europeo per gestiva il proble Africa.
Per tutto questo serve l’unità, ha ribadito Calenda, che in mattinata, intervistato a Telestense, ha sottolineato il paradosso del caso “Ferrara” (int.)
L’intervista integrale a Carlo calenda sul sito di Telestense, con alcuni passaggi del comizio in piazza della Repubblica.

Da Wikipedia
Nel Parlamento europeo il PSE è presente nell’Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici, il cui gruppo, guidato dal 2 luglio 2014 da Gianni Pittella, è anche il secondo per numero di membri e l’unico costituito da parlamentari provenienti da tutti gli stati aderenti all’Unione europea.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
144 queries in 1,156 seconds.