Sisma, Ferrara: assicurazioni “pagano” 20 mln euro

Conferenza stampa di fine anno, oggi, in Municipio, a Ferrara con il sindaco, gli Assessori e dirigenti dell’Amministrazione.

Doveva essere un incontro per fare il punto su un anno difficile, segnato dal terremoto, è stata, invece, l’occasione per annunciare l’arrivo nelle casse comunali di 20 milioni di euro: che le Assicurazioni Generali, Assitalia, Unipol, verseranno al Comune come risarcimento dei danni prodottiu dal sisma.

20 milioni di euro per riparare i danni del terremoto Il tradizionale incontro di fine anno del sindaco Tiziano Tagliani e dei componenti della Giunta comunale con i giornalisti delle redazioni locali, è partito dal terremoto, che a fine maggio ha segnato un vero punto di svolta nella vita della città. un evento drammatico, affrontato , come ha sottolineato il sindaco Tiziano Tagliani, con grande impegno da parte di tutti i dipendenti dell’Amministrazione nella fase dell’emergenza e che oggi ha permesso, grazie alla rapidità con cui sono stati effettuati gli accertamenti e le verifiche sugli edifici pubblici lesionati dal sisma, di concludere la trattativa con le tre assicurazioni coinvolte, Generali, Assitalia e Unipol, che hanno deciso di versare il massimale concordato per coprire i danni prodotti dal sisma.

10 milioni da Assitalia, 5 da Generali e 5 da Unipol, questa lla cifra che aggiunta a quella attesa dalla Regione permetteranno di aprire il prossimo anno cantieri importanti per la messa in sicurezza e il consolidamento di tanti edifici ora inagibili.

Fra le novità positive annunciate per il 2013 la riapertura del nido Il Salice e l’intervento ambientale sul Quadrante Est, l’avvio del progetto di recupero e ristrutturazione del Palazzo degli Specchi – e “in diretta” la notizia della positiva conclusione della Conferenza di Servizi, svoltasi nella sala a fianco della sala Arazzi, che di fatto dà il via libera alla realizzazione del nuovo insediamento produttivo dell’azienda Berluti con avvio dei lavori nella zona di Gaibanella già nei primi mesi del 2013 (la firma ufficiale dell’accordo di programma avverrà all’inizio di gennaio.

Resta difficile, ha ribadito il Sindaco, la situazione generale, un’economia lenta, riduzione di fondi per i servizi: “Le casse comunali, ha detto Tagliani,m sono continuamente sotto pressione per le richieste di aiuto di tante famiglie, in difficoltà.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=2b0ca83c-0111-4c75-ae8e-7cfccd81e53a&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
139 queries in 1,562 seconds.